“Latina città dai narratori viventi”: il sindaco omaggia i bonificatori e apre i festeggiamenti per l’82°

[flagallery gid=275]

LATINA – Sono cominciati con il tradizionale corteo delle autorità e degli alunni di scuola primaria, i festeggiamenti per il Natale di Latina. Da Piazza del Popolo il serpentone si è mosso verso Piazza del Quadrato per l’omaggio al Bonificatore e il discorso del sindaco nell’ 82° compleanno del capoluogo pontino. A seguire, nei giardini di Piazzale delle Poste, la deposizione di una corona al pioniere Pasquale Isabella

Città giovane che proprio per questo ha la fortuna di avere narratori viventi”, ha sottolineato al microfono di Anna Maria De Blasio, il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi rimarcando l’importanza delle celebrazioni per rinforzare il senso di identità. Ascolta

di giorgi 82

Questa mattina nella ristrutturata aula consiliare del Comune 14 cittadini sono stati premiati per essersi distinti e per avere conbtribuito alla crescita culturale della città in tutti i campi. Commosso e ironico, il più anziano di loro, Don Renato di Veroli, originario di Sezze ma per lunghi anni parroco a Latina dove vive. Oggi ha 98 anni e lui la fondazione di Littoria l’ha vista davvero e così la ricorda

ASCOLTA

don renato

Tra i premiati anche gli autori del progetto di ristrutturazione della sala consiliare gli architetti di Latina Claudio Castaldo Simone Capra che così ha descritto il progetto

architetto capra

 In questo spazio saranno premiati  14 cittadini che si sono distinti per la loro attività. Poi una pausa e gli eventi riprenderanno nel pomeriggio alle 16,30 con l’inaugurazione di una mostra su Littoria tra storia e cronaca, nella Pinacoteca comunale, la messa del vescovo Crociata alle 18 in cattedrale e la chiusura con un concerto della banda Rossini di Latina al Teatro D’Annunzio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto