Volley, ai quarti di Coppa Italia Latina sfida Macerata

topvolley gicatori con logo radiolunaLATINA – L’ultima giornata del girone di andata disputata domenica con la Top Volley che ha osservato il turno di riposo, ha stabilito gli accoppiamenti del tabellone di Coppa Italia 2014-15: Latina giocherà il quarto di finale a Macerata il 6 gennaio alle 18 con la Lube, la vincente disputerà la final four al PalaDoza di Bologna il 10-11 gennaio. Gli altri incontri sono: Trento-Piacenza, Modena-Ravenna e Perugia-Piacenza.

Al termine del girone di andata Latina è sesta in classifica: “Il secondo della storia del club dopo il 5° posto della stagione 2002-03”,  dicono dalla società riconoscendo che se è difficile fare confronti con le altre stagioni in tema di punti, dato che è un inedito campionato a 13 squadre, quello che invece è certo “è che per la quinta volta (in realtà ci sono anche due precedenti: in serie B2 nel 1993-94 e in A2 nel 1996-97) si entra nel tabellone della Coppa Italia”.

STATISTICHE

Guardiamo i numeri della SuperLega UnipolSai dopo tredici giornate anche se manca ancora la gara di questa sera tra Padova e Monza. Nel rush finale per la maglia di “bomber d’inverno” Aleksandar Anatasijevic (Perugia) 255 punti (5.54 a set) ha superato sul filo di lana Sasha Starovic 239 (4.88), terzo Stefano Giannotti (Padova) a 194 (4.51), sesto posto Tine Urnaut 171 (3.72). Mentre nel muro continua a svettare Simon van de Voorde con 51 punti (1.04) seguito a distanza da Emanuele Birarelli (Trento) a 36 (0.86) e Sebastian Solè (Trento, 0.76) a 32. Negli ace una coppia al comando con 21 punti: Aleksandar Anatasijevic e Martin Nemec (Trento) seguiti ad una lunghezza da Luca Vettori (Modena) e Hristo Zlatanov (Piacenza), ottavo Tine Urnaut con 15, 18mo Sasha Starovic con 12 e 20mo Todor Skrimov con 11.

Nelle statistiche di squadra Latina è ottava in attacco con il 46% di palle positive, al comando Modena con 53% seguita da Macerata 50.7%. E’ quarta a muro con 110 punti (2.24 a set), dietro a Macerata 148 (3.29), Trento 132 (3.14) e Verona 117 (2.79). In battuta è settima con 57 ace (1.16 a set) al comando Modena 90 (2.2), seguita da Piacenza 71 (1.65). Rimane saldamente al comando negli “errori”, i punti regalati agli avversari, con solo 4.18 a set, seguita da Trento 4.73 e Molfetta 5.53.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto