Il vescovo Crociata: “Nel raid alla Stella Maris dispersa l’Eucaristia. Gesto di profondo degrado morale e civile”

Dopo l'ingresso dei vandali il messaggio alla comunità: invito alla riflessione e alla preghiera

statua profanataLATINA – “Nella chiesa parrocchiale “Stella Maris” di Latina si sono verificati ancora una volta atti di vandalismo e di profanazione, che sono arrivati alla dispersione della Santissima Eucaristia. A nome mio personale e di tutta la diocesi, esprimo la ferma condanna per tali gesti, che offendono la comunità ecclesiale e i suoi fedeli, ma non meno quanti hanno a cuore la civile convivenza e il rispetto delle persone e delle coscienze. Il disprezzo e la violenza verso ciò che c’è di più prezioso per noi credenti – i luoghi sacri, la preghiera, i sacramenti, massimamente l’Eucaristia – sono segno di profondo degrado morale e civile, che chiede una presa di coscienza da parte di tutti.
Domani, domenica 3 agosto, invito alla riflessione e alla preghiera i sacerdoti e i fedeli che si radunano per celebrare il Giorno del Signore. Vogliamo reagire all’atto sacrilego con la riparazione e un accresciuto senso di fede e di comunione ecclesiale”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto