3 MILIONI PER IL PANTANACCIO
Destinati alla costruzione di 24 alloggi popolari

L'assessore all'urbanistica, Giuseppe Di Rubbo

L’assessore all’urbanistica, Giuseppe Di Rubbo

LATINA – La Regione Lazio ha concesso al Comune di Latina il finanziamento richiesto, pari a € 3.721.130,10, per la costruzione di n. 24 alloggi di edilizia residenziale pubblica in località Pantanaccio.
Lo comunica l’assessorato all’attuazione urbanistica del Comune di Latina, il quale informa che la Direzione regionale delle infrastrutture, ambiente e politiche abitative, con determinazione del 25 giugno 2013, ha concesso il suddetto finanziamento nell’ambito del Programma integrato di intervento denominato “Porta Nord”, appunto in località Pantanaccio.
Il progetto per la realizzazione dei 24 alloggi era stato approvato in via definitiva dalla Giunta municipale circa un anno fa e successivamente recepito da Ater e Regione: i nuclei abitativi saranno composti da un piano interrato destinato a posti auto e cantine, e n° 5 piani fuori terra con un piano pilotis (Piano Terra) e quattro piani destinati ad abitazioni per complessivi 24 alloggi. Gli alloggi saranno di varie tipologie per una superficie da circa 63,00 mq. a circa 95,00 mq.
Le sistemazioni esterne complessive prevedono la realizzazione di un teatro all’aperto a fruizione pubblica, di spazi verdi e viabilità pedonali e carrabili.
Nel progetto è previsto il rispetto di quanto previsto dalla Legge Regionale n° 6 /08 la quale si prefigge il perseguimento degli obiettivi in materia di rendimento energetico e di controllo del consumo di energia in edilizia, facendo ricorso alle fonti energetiche rinnovabili, avvalendosi di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, del solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria e dell’utilizzo dell’energia geotermica.
“Con il finanziamento concesso dalla Regione Lazio – afferma l’assessore comunale all’attuazione urbanistica, Giuseppe Di Rubbo – si può ora procedere a realizzare l’intervento di edilizia residenziale che è uno degli elementi importanti per la definitiva riqualificazione dell’area attraverso il progetto denominato “Porta Nord”, che interessa le zone di Pantanaccio e Gionchetto. Ringrazio la Regione e l’Ater che stanno partecipando alla realizzazione di questo progetto che ha l’obiettivo di riqualificare un’area ormai non più periferica e da integrare in maniera globale con il centro cittadino”.
Per il sindaco, Giovanni Di Giorgi, “si tratta di una passaggio importante anche per dare, in tempi brevi, risposte alle esigenze abitative dei nostri cittadini. Voglio sottolineare che la realizzazione di questo nucleo abitativo nel cuore della zona Pantanaccio non è una semplice costruzione di alloggi di edilizia residenziale pubblica ma si inserisce in un più ampio progetto che vuole riqualificare l’intera area. Non a caso gli interventi prevedono la realizzazione di spazi verdi e ludici, aree di socializzazione e opere di servizio. E’ questo, del resto, quanto abbiamo comunicato e condiviso nei mesi scorsi con i cittadini, attraverso incontri pubblici e confronti per spiegare la natura e l’iter delle opere che andremo a realizzare, tra cui i due ponti (pedonale e stradale) che collegheranno il quartiere con via dei Volsci, opere attese da decenni dai residenti”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto