UCCISE MADRE E FIGLIA A BORGO FLORA
CONDANNATO ALL’ERGASTOLO

Maritna Incocciati, una delle vittime

Maritna Incocciati, una delle vittime

LATINA –  E’ stato condannato all’ergastolo Kumar Raji, l’indiano autore del duplice omicidio che sconvolse Cisterna: madre e figlia trovate uccise barbaramente nella loro casa di Borgo Flora il 7 aprile dello scorso anno. Francesca Di Grazia, 56 anni e Martina Incocciati appena 19, furono trucidate dall’ex marito della prima, che è stato giudicato oggi con rito abbreviato.  Il pm Giuseppe Miliano aveva  chiesto e ha ottenuto per l’uomo la pena massima prevista dall’ordinamento italiano.

Kumar Raji, 36 anni, dopo essere stato arrestato dai carabinieri aveva confessato il delitto dicendo di aver perso la testa per le continue richieste di denaro della donna che aveva sposato nel 2008.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto