Omicidio Del Prete, via al processo: la famiglia sarà parte civile

Si torna in aula il 10 febbraio

Il Tribunale di Latina

Il Tribunale di Latina

LATINA – Si è aperto questa mattina davanti alla Corte D’Assise del Tribunale di Latina il processo per l’omicidio di Vincenzo Del Prete, il commerciante di Terracina ucciso a colpi di pistola a pochi metri dalla sua abitazione a Borgo Hermada. Sul banco  degli imputati Roberto Bandiziol, Marino Cerasoli , Tommy Maida e Cataldo Patruno.

La famiglia della vittima si è costituita parte civile e il processo rinviato al 10 febbraio per consentire la riunificazione dei procedimenti esistenti a carico di Patruno, detto Blindo (per la sua abilità nell’aprire cassaforti), ultimo degli arrestati in ordine di tempo e considerato il punto di contatto tra i due mandanti, Bandiziol e Cerasoli e gli esecutori materiali Maida e Gianpiero Miglietta, quest’ultimo trovato morto nella sua cella del carcere di Via Aspromonte la scorsa settimana.

Il processo è stato calendarizzato e la discussione fissata per il 26 maggio. Per quella data, se non ci saranno ritardi, sarà emessa la sentenza,

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto