Tentato omicidio a Cori, Pasquale Bruno nega tutto

Interrogato dal gip sostiene di non aver sparato sette colpi contro Pascariu

arrestatoCORI – “Non conosco Pascariu e non ho sparato contro di lui”. E’ quanto ha sostenuto questa mattina nell’interrogatorio davanti al gip di Latina Giuseppe Cario, Pasquale Bruno, il 26 enne di Cori arrestato dai carabinieri per aver sparato contro un 28enne romeno, Sebastian Pascariu. I fatti risalgono al 21 novembre scorso quando la vittima era stata raggiunta alle gambe da sette colpi di arma da fuoco. Le indagini hanno permesso di arrivare a Bruno che avrebbe agito  – secondo la ricostruzione dei militari – dopo che il romeno, ubriaco, aveva infastidito alcuni clienti di un bar, tra cui l’arrestato. Nel corso della perquisizione che ha accompagnato l’arresto, i carabinieri hanno trovato 118 grammi di cocaina, 409 grammi di sostanza da taglio, un bilancino di precisione, e materiale per il confezionamento delle dosi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto