Decisione del sindaco Vigorelli

“Riprendiamoci Zannone”: Ponza rivuole l’isolotto dal Parco

L'isola di Zannone

L’isola di Zannone

PONZA – Ponza vuole riprendersi l’isolotto di Zannone. Lo ha deciso il sindaco Piero Vigorelli che lunedì 2 marzo avvierà la discussione in occasione della riunione del nuovo Consiglio Direttivo del Parco del Circeo. Cinque i punti all’ordine del giorno,  dal Piano del Parco al bando per la nomina del Direttore, ai quali si aggiungerà  l’integrazione chiesta da Vigorelli: discutere la gestione dell’isola di Zannone attualmente affidata al Parco del Circeo, sede dei Forestali e paradiso a cui si può accedere solo “guidati”.

La richiesta è stata accolta dal Presidente Gaetano Benedetto: “Quindi si parte, con il piede giusto, per una discussione serena che deve portare al passaggio della gestione dell’isola dal Parco al Comune di Ponza”, sottolinea il sindaco Vigorelli. “E’ una richiesta che ho fatto due anni fa e che adesso, con il nuovo Consiglio Direttivo, può essere portata a conclusione positiva”.

“Avevano svenduto Zannone con un affitto al Parco di appena 15.000 euro l’anno”, sottolinea Vigorelli per rimarcare la bontà della sua decisione. “Si ricorda che quella Convenzione era stata sottoscritta dall’ex sindaco Porzio e che nel precedente Consiglio Direttivo il Comune di Ponza non aveva un suo rappresentante. Nel Consiglio c’era tuttavia, nominato dalla Comunità Arcipelago, il Sig. Franco Schiano”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto