Dispersi da due giorni

Salvi grazie alla zattera, ritrovati i tre naufraghi: stanno bene

La piccola barca è affondata, i tre uomini sono tutti di Sezze

capitaneria di porto

LATINA – E’ terminata a lieto fine l’avventura in mare dei tre uomini di Sezze: Marco Zeppieri, 50 anni, Cesare Palombi, 53 anni, e Giorgio Parisi 60 anni,  dispersi da mercoledì e che sono stati trovati questa mattina vicino a Palmarola dalla Capitaneria di Porto al termine di una lunga e complicata ricerca. Qualcuno aveva pensato anche al peggio a causa delle condizioni meteo molto difficili ma fortunatamente è andato tutto bene.  I tre uomini, secondo quanto accertato,  nella notte tra mercoledì e giovedì da Rio Martino a bordo di una imbarcazione di sei metri erano partiti per una battuta di pesca e sarebbe dovuti rientrate in giornata.  Per oltre 24 ore hanno fatto perdere le tracce e la barca a causa del  mare grosso è affondata, i  tre che non aveva alcuna possibilità di comunicare la loro posizione, però  non si sono persi d’animo e si sono salvati grazie ad una zattera.

LA MACCHINA DEI SOCCORSI – Le ricerche sono andate avanti tutta la notte con l’ausilio di quattro motovedette della Guardia Costiera di Gaeta, Terracina, Anzio e Ponza, di un aereo sempre della Guardia Costiera decollato da Catania e di un elicottero dei vigili del fuoco. Questa mattina finalmente i tre uomini sono stati trovati, stanchi e stremati ma felici, un aereo Atr sempre della Capitaneria di Porto decollato poco prima da Pescara, li ha localizzati a circa 12 miglia ad ovest di Ponza, vicino a Palmarola, in località Secche della Vedova. L’allarme era stato lanciato ieri pomeriggio dai familiari che erano in ansia perchè non avevano più notizie: i cellulari dei tre uomini infatti risultavano staccati e della barca si era persa ogni traccia.
< In mattinata i tre naufraghi sono  arrivati su un mezzo della Capitaneria di Porto ad Anzio, ad attenderli al porto i familiari e gli amici  che finalmente li hanno potuti riabbracciare.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto

CHIUDI IN BASSO A DESTRA