indagini sull'estorsione

Travali sempre ricercato e la sua casa popolare finisce nel mirino

La Squadra Mobile verifcherà con l'Ater le assegnazioni ai membri del clan Ciarelli-Di Silvio

Questura latina bandiereLATINA – Resta ricercato Angelo Travali,  accusato di un’estorsione con Francesco Viola che è in carcere da venerdì. Gli agenti della squadra Mobile di Latina che sono sulle sue tracce, hanno svolto in questi giorni alcune perquisizioni a caccia dell’uomo di Latina (arrestato l’ultima volta a gennaio scorso), scoprendo che in un alloggio popolare non assegnato a lui, ma nello stesso stabile del quartiere Q5 in cui si trova quello in cui abita con la famiglia, aveva allestito un rifugio. Come avesse ottenuto la disponibilità di questa seconda abitazione di edilizia pubblica, è ancora da chiarire. Ed è proprio su questo punto che si concentreranno ora le attenzioni degli  investigatori della Questura, sulla regolarità delle assegnazioni delle case popolari. Anche la casa in cui Travali vive è intestata ad una parente della famiglia Di Silvio: “Faremo il punto con l’Ater sugli intestatari per verificare tutte le abitazioni popolari in uso al clan Ciarelli-Di Silvio” ha annunciato il dirigente della Squadra Mobile, Tommaso Niglio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto