EDUCAZIONE AMBIENTALE

Festa dell’Albero a Sermoneta, querce e ulivo protagonisti con gli allievi dell’I.C. Lelia Caetani

A Pontenuovo debutta il progetto in rete provinciale "Io sono un albero"

[flagallery gid=641]

SERMONETA –  Un momento importante di educazione ambientale volto a  rinforzare il legame con il territorio e la tutela del patrimonio boschivo, con il sostegno dell’amministrazione comunale e la collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato. E’ stata tutto questo, la Festa dell’Albero, ricorrenza da sempre presente e  molto sentita nel territorio di Sermoneta che ha visto quest’anno il debutto della Scuola dell’Infanzia di Pontenuovo nel Progetto di educazione ambientale in rete con tutta la provincia. “Io sono come un albero”, dove la festa dell’Albero è solo l’inizio di un percorso che andrà avanti tutto l’anno che ha visto la partecipazione attive di due maestre a un seminario sull’ambiente presso il Parco Nazionale del Circeo. I bambini  hanno piantumato nel giardino della scuola cinque querce donate dal Corpo Forestale dello Stato.

“Il messaggio che vogliamo lasciare ai nostri alunni e ai genitori – spiegano le maestre Simona De Angelis, Tomassina Manetta, Fortunata D’Anna, Alberta Tullio, Antonietta Crispino, Tiziana Franzino, Lidia Forcina e Daniela Barbiero – è che gli alberi sono per noi una difesa ambientale e salutare. Un albero è un amico e come tale dobbiamo rispettarlo e amarlo. Siamo felici di aver festeggiato insieme al Corpo Forestale che aiuta a mantenere vivo il nostro patrimonio boschivo”.

A Sermoneta città gli studenti hanno piantumato alcune piante nel giardino degli Aranci, coinvolgendo gli ospiti del centro anziani in una merenda ecologica a base di olio. Nella scuola primaria di Pontenuovo gli alunni sono stati impegnati nella raccolta di olive che crescono rigogliose da una pianta del giardino. “Abbiamo piantato e sistemato con i bambini piante da orto e arbusti che attirano le farfalle nella parte posteriore della scuola primaria di Pontenuovo – spiega il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo statale “donna Lelia Caetani”, Enzo Mercuri – mentre sulla parte anteriore abbiamo abbellito con fiori il giardino. Gli alunni hanno poi raccolto i frutti da un vecchio ulivo che nei prossimi giorni  saranno portati in un frantoio, dove gli studenti assisteranno alla lavorazione delle olive. Con l’olio ricavato si farà una bella merenda alternativa con bruschette, nell’ambito di una festa scolastica che vuole dare risalto alla vocazione agricola del territorio e alla sue tradizioni. Un modo per insegnare il rispetto dell’ambiente ma anche apprezzare i prodotti che la natura offre”. ASCOLTA

“Con grande piacere e orgoglio – ha aggiunto il vice sindaco e assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura, Giuseppina Giovannoli – sosteniamo le iniziative legate a questa giornata che, dall’infanzia fino ai ragazzi delle scuole medie, contribuiscono concretamente allo sviluppo di una coscienza ecologica e ambientale, volta a sensibilizzare sul tema i futuri cittadini e a promuovere un atteggiamento responsabile e rispettoso dell’ambiente che ci circonda”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto

CHIUDI IN BASSO A DESTRA