il 30 giugno

Le Reti Cittadine posano la prima pietra nella ex casa cantoniera di Sabotino

L'evento promosso dall'assessora Cristina Leggio

Shares

LATINA – Le associazioni cittadine si riuniscono sabato 30 giugno, simbolicamente nel giorno in cui si ricorda la posa della prima pietra di Littoria per la prima Festa delle Reti Cittadine, giornata organizzata dall’Assessorato alla Partecipazione del Comune di Latina insieme agli Osservatori delle Associazioni e con la collaborazione delle Reti che si presenteranno nel corso dell’incontro (dalle 10 alle 17). L’appuntamento è nella ex casa cantoniera di Borgo Sabotino, oggi completamente ristrutturata proprio per essere messa a disposizione dei cittadini.

“Sarà un’occasione per stare insieme – sottolinea l’Assessora Cristina Leggio – per scambiarci idee, riflessioni, esperienze, progetti e obiettivi per Latina in un’ottica di condivisione, responsabilità diffusa e cittadinanza attiva; la stessa ottica da cui prendono le mosse i patti di collaborazione e l’Amministrazione condivisa. Un’ottica di cooperazione funzionale alla crescita della nostra città. Quest’incontro sarà solo il primo di una serie di iniziative che avranno come obiettivo quello di promuovere la conoscenza tra le molteplici realtà attive sul territorio”.

La giornata prevede  – spiegano dal Comune – oltre alla presentazione delle Reti cittadine una pausa pranzo condivisa, con giochi e musica itinerante, e tra le 16.00 e le 17.00 un momento per ricordare la posa della prima pietra della città di Latina, avvenuta il 30 giugno del 1932, con intervento dell’archeologo Francesco Moriconi. Per i più piccoli verranno organizzate attività ludiche e di animazione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto