san felice circeo

Torna da venerdì la rassegna Ecosuoni

A Camposoriano il concerto dei Cafè Loti

SAN FELICE CIRCEO –  Da venerdì 20 luglio ritornano gli appuntamenti con la rassegna Ecosuoni 2018. Cinque gli incontri previsti nella cornice del Monumento Naturale di Camposoriano per la seconda parte estiva della rassegna che si svolgerà tutti i venerdì fino al 17 agosto.

La serata di venerdì 20 luglio, organizzata dall’Associazione Canto di Eea in collaborazione con il Circolo Cittadino di Camposoriano, avrà inizio alle 20.45 con un seminario dal titolo Camposoriano salvato: dalla tutela ambientale allo sviluppo del territorio a cura di Gabriele Panizzi.

Nell’ambito del seminario verrà proiettato il video vincitore del premio del FAI “Missione Paesaggio” realizzato dalla classe IB dell’I.C. Montessori sotto la guida della docente Elvira Parisella e l’assistenza tecnica della video maker e grafica Sara Ceci.

Alle 21.45 i musicisti dell’ Café Loti: Nando Citarella alla voce, tammorre, chitarra battente e marranzano, Stefano Saletti al bouzouki, oud, chitarra, percussioni e voce, Pejman Tadayon al saz, oud, târ,setâr, ney, voce, proporanno un concerto dal titolo: Incontri, suoni e aromi sulle sponde del Mediterraneo.

Tre musicisti con un solido background, da anni impegnati nella ricerca sulle musiche popolari del Mediterraneo e dell’Oriente, si incontrano in un progetto originale che diventa un ponte tra passato e presente, tra musica “colta” e popolare, tra la tradizione occidentale e quella orientale.

Nell’antico Cafè Loti di Istanbul i viaggiatori si fermavano a parlare, si conoscevano, suonavano e cadevano le differenze tra Nord e Sud del mondo. Le melodie viaggiavano, gli strumenti viaggiavano, i ritmi viaggiavano, così è stato per secoli prima che si innalzassero barriere e muri figli della paura e dell’ignoranza.

A ricordo e ad auspicio di quel mondo, il viaggio che propongono i tre musicisti sulle rotte della storia è un percorso che parte dalla Spagna, si incontra con i trobadours francesi e le cantate popolari di Napoli e del Sud d’Italia, incrocia il canto in Sabir, attraversa le antiche vie della seta, la Persia e, poi si trasforma e diventa una musica nuova capace di vivere di nuova luce, di emozionare e trascinare chi l’ascolta.

Nel repertorio, oltre a composizioni originali, brani della tradizione sefardita spagnola, cantigas medievali, brani di musica classica persiana, madrigali, tarantelle, ballate popolari. Una festa in musica che attraversa il Mediterraneo sulle rotte degli antichi viaggiatori.

A dicembre 2015 è uscito il CD del Cafè Loti, distribuito da Materiali sonori, disco arrivato nella fase finale del Premio Tenco 2016 nella sezione dialetti e lingue minoritarie.

Al termine del concerto, le prelibatezze gastronomiche di In Cucina con Flavia accompagnati dal vino della Cantina Sant’Andrea, faranno degustare il sapore del territorio. E’ richiesta a persona, un erogazione liberale all’associazione di euro 7, ridotta per i ragazzi dai 13 ai 17 anni di euro 3.

1 Commento

1 Commento

  1. Pingback: Torna da venerdì la rassegna Ecosuoni - Roma 24h

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto