13 e 14 ottobre

Giornate Fai d’Autunno, apre Villa Domiziano sul Lago di Sabaudia

Le visite guidate dagli studenti dei licei classico e artistico di Latina

SABAUDIA – Durante le Giornate Fai d’Autunno, sabato 13 e domenica 14 ottobre, aprirà al pubblico la Villa di Domiziano a Sabaudia, un’area archeologica di grandissimo pregio che si trova sulle sponde del Lago di Paola all’interno del Parco Nazionale del Circeo, ancora poco conosciuta al grande pubblico, perché raramente aperta e dove anche di recente sono stati compiuti studi. A

A guidare la visita saranno gli apprendisti Ciceroni del Liceo Classico Dante Alighieri e del Liceo Artistico di Latina,  dalle ore 10 alle ore 17 (partenza ultima visita ore 16), a fronte di un contributo volontario e facoltativo che andrà a sostenere la campagna FAI “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva fino al prossimo 31 ottobre.

CHE COS’E’ LA VILLA DI DOMIZIANO  – La peculiarità di Villa Domiziano è rappresentata dall’insieme delle opere idrauliche e dal sistema di cisterne di alimentazione – sottolineano in una nota dal Comune di Sabaudia –  Due gli impianti termali venuti alla luce dagli scavi. Le fonti antiche attestano che Domiziano frequentasse poco la Villa sul Lago ma si contavano circa tremila persone tra ospiti e servitù. Le Giornate FAI di Autunno prevedono la visita degli impianti termali e l'apertura esclusiva della Cisterna delle Navi che prende il nome dai graffiti raffiguranti le navi, rinvenuti sulle pareti. Gli studiosi ritengono che dopo la morte di Domiziano, la villa ebbe altri proprietari. Uno di questi adibì la cisterna a prigione e sicuramente fu un carcerato a rappresentare sul muro le navi. L’acqua giungeva alle cisterne attraverso l’acquedotto fatto realizzare da Domiziano, si riversava nelle cisterne e poi tre condotte conducevano l’acqua alla villa e all’impianto termale.

La scelta da parte della Delegazione FAI Gaeta Latina di questo sito archeologico – che rientra nei 660 luoghi prescelti – si inserisce nella campagna #salvalacqua che la Fondazione promuove per sensibilizzare i cittadini sul valore di questa risorsa preziosa ma sempre più scarsa.

Per l’occasione la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Rieti ha adeguato e reso accessibile anche a persone con disabilità la Cisterna delle Navi, che si aggiunge all’area termale già visitabile. Sabato 13 ottobre alle ore 11 è prevista infatti una visita guidata per le associazioni di disabili del territorio, le quali potranno fruire, grazie al supporto e alla collaborazione della Proprietà Scalfati, del servizio di battello così da raggiungere il sito archeologico via lago (appuntamento ore 10 alla Darsena).
“Villa Domiziano è uno dei siti archeologici più belli e interessanti del patrimonio della nostra provincia e merita di essere conosciuto e valorizzato, perché è un’importante testimonianza di quanto il territorio fosse già dall’antichità terra di accoglienza, meta prescelta per l’otium di imperatori e patrizi”, commenta il consigliere delegato Francesca
Avagliano. “La due giorni del FAI mostra ancora una volta le potenzialità della città di Sabaudia e l’importanza del territorio per l’Impero romano – prosegue Anna Scalfati della Proprietà Scalfati – In particolare il lago di Paola custodisce molteplici testimonianze dell’epoca, portando in luce il ruolo cruciale del bacino lacustre. Iniziative come queste, dunque, sono fondamentali per tenere alta l’attenzione su luoghi, come il lago stesso, che meritano tutela e sinergie che possano sempre più valorizzarlo e proteggerlo quale patrimonio indiscusso della città”.

Info: appuntamento in Strada Palazzo, 12  a Sabaudia

ORARIO 10,00 – 17,00 (Partenza ultima visita ore 16,00)

Info e prenotazioni; 3476527416 – 3273230611

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto