le indagini

Pestaggio al Nicolosi per una birra, in manette due nordafricani già espulsi

Arrestati dalla Squadra Mobile di Latina, i due avevano mandato in ospedale un ragazzo

LATINA – Volevano i soldi per comprare una birra, dopo il “no” pronunciato da un giovane brasiliano che vive a Latina, lo hanno picchiato violentemente. La scena era accaduta nel quartiere Nicolosi in estate, il 20 luglio. Gli investigatori della squadra Mobile, hanno arrestato nelle scorse ore due cittadini algerini, Alì Mokarani  36 anni e Mouhamed Bougtouta, 33, entrambi già raggiunti da un decreto di espulsione dall’Italia. Le accuse contenute nell’ordinanza del gip Castriota sono per entrambi di tentata estorsione, lesioni e danneggiamento in concorso.

L’ aggressione era stata brutale: gli arrestati, con altri due nordafricani ancora non identificati, avevano avvicinato il ragazzo chiedendogli con insistenza soldi per comprare una birra. Al suo rifiuto, il giovane era stato  aggredito a calci e pugni, aveva riportato la rottura di due denti e all’arrivo in ospedale aveva addosso anche i segni di morsi sul dorso. Un fatto che aveva spinto il ragazzo e la sua famiglia a cambiare casa per evitare di incontrare di nuovo il gruppo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto