la nota

Interrogazione parlamentare su Terracina, Procaccini: “Attacco ingiustificato”

L'europarlamentare risponde ai senatori del Misto, Lanutti, Corrado e Abate

TERRACINA – “Stiamo assistendo ad un tentativo inaccettabile e perfino mal costruito da parte di alcuni senatori della Repubblica, di ingerenza e condizionamento dell’operato di una amministrazione comunale, quella di Terracina, e, fatto ancora più grave, del lavoro della Procura della Repubblica di Latina. Esprimo la mia solidarietà al
sindaco Roberta Tintari e ai magistrati del capoluogo pontino, certo che continueranno nel loro operato libero da condizionamenti e nel solo interesse dei cittadini”.

E’ quanto dichiara l’europarlamentare di FDI-ECR, Nicola Procaccini in relazione ad una interrogazione presentata dai tre senatori del gruppo misto Elio Lannutti, Margherita Corrado e Rosa Silvana Abate che riguarda vari episodi  avvenuti a Terracina – dall’omicidio del boss Marino, passando per il caso Cetrone relativo all’attacchinaggio durante la campagna elettorale,  fino al recente sequestro di uno stabilimento balneare, deducendo che gli abusi “non sono casi isolati”.

Per Procaccini invece si tratta di episodi “del tutto slegati e che si riferiscono a vicende giudiziarie datate e già chiuse o su cui il lavoro della magistratura è tutt’ora in corso”. “Inaccettabile  – scrive l’europarlamentare – il tentativo di voler gettare discredito verso un’amministrazione comunale democraticamente eletta solo pochi mesi fa”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto