MINTURNO, TRUFFA SUI RIFIUTI Scatta il sequestro dei contenitori

Rifiuti a Latina (foto d'archivio)

Rifiuti  (foto d’archivio)

MINTURNO- Svolta nell’indagine sullo scandalo dei rifiuti a Minturno: questa mattina i finanzieri del Gruppo di Formia hanno notificato un provvedimento di sequestro emesso dal sostituto procuratore Giuseppe Miliano all’amministratore della società incaricata della gestione e della raccolta dei rifiuti solidi urbani a Minturno. Nel fascicolo aperto dal pm i reati contestati sono: frode in pubblica fornitura, truffa ai danni dello Stato e poi illecito e incontrollato abbandono dei rifiuti. L’inchiesta è nata dopo la denuncia presentata dal sindaco di Minturno Paolo Graziano e dalle segnalazioni di  molti residenti e turisti che  si sono lamentati per i contenitori adibiti alla raccolta differenziata che erano pieni. Questa mattina sono state sequestrate 167 campane da 1800 litri.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto