TERRACINA, SEQUESTRATI I LIDI COMUNALI
E’ caos. Protestano i bagnanti costretti ad “emigrare”

I bagnanti che non hanno potuto raggiungere gli ombrelloni protestano in strada sul lungomare

I bagnanti che non hanno potuto raggiungere gli ombrelloni protestano in strada sul lungomare (frame da h24notizie.com)

TERRACINA – Scatta nella settimana di Ferragosto l’operazione legalità sul litorale di Terracina. Nel mirino sono finiti gli stabilimenti comunali che sono stati affidati a privati per la gestione. L’operazione viene condotta da polizia, vigili urbani e guardia costiera nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal pm esperto di reati ambientali, Giuseppe Miliano.

Messi i sigilli ai tratti di arenile in corrispondenza dei lidi comunali, che non sarebbero in regola con il pagamento delle concessioni.

Caos e proteste tra i bagnanti che hanno trovato gli ombrelloni inaccessibili e si sono assembrati sul lungomare.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto