INCHIESTA SU TANGENTI A EQUITALIA
Perquisizioni anche a Latina

SCIOPERO-EQUITALIALATINA – Perquisizioni anche a Latina nell’inchiesta su presunte tangenti a Equitalia, che coinvolge le sedi di varie città italiane.

Cinque persone sono finite sul registro degli indagati con l’accusa di aver aiutato imprenditori e professionisti indebitati con il Fisco o con l’Inps in modo che l’ente di riscossione rinunciasse ad adottare le procedure di esecuzione immobiliare. In cambio avrebbero ottenuto la promessa di tangenti. Si tratta di funzionari di Equitalia, imprenditori e professionisti finiti sul registro degli con l’accusa di corruzione. Secondo la Procura di Roma i funzionari avrebbero accolto, pur in mancanza di requisiti, le istanze di rateizzazione delle cartelle esattoriali oppure avrebbero interferito nelle procedure di versamento dei contributi previdenziali. Ventinove perquisizioni in uffici e case sono scattate giovedì mattina a Genova, Venezia, Latina, Roma, Napoli e Caserta e nelle Province di queste ultime tre città, fra cui a Tivoli.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto