INDAGINI SULL’OMICIDIO
Killer a casa Di Meo già il giorno prima
Oggi incarico per l’autopsia

Foto da Corriere.it fotografo: Mario Proto

Foto da Corriere.it fotografo: Mario Proto

CISTERNA – Oggi sarà conferito l’incarico per l’autopsia sul corpo di Federico Di Meo, il 37 enne di Cisterna ucciso a colpi di pistola martedì mattina sull’Appia. Secondo il racconto reso dai familiari dell’uomo, che non si danno pace per quanto accaduto, i killer avevano bussato alla porta del padre della vittima già il giorno prima, qualificandosi come ufficiali giudiziari e non trovando Federico Di Meo gli avevano dato appuntamento al giorno successivo, stessa ora. I genitori hanno trasmesso l’informazione al figlio e ora si disperano per averlo fatto.

Resta da capire il movente di questo brutale regolamento di conti. Si scava nella vita della vittima, tra le sue frequentazioni, al vaglio anche i tabulati telefonici e i movimenti di danaro effettuati prima di quei cinque colpi di pistola sparati alla testa davanti al supermercato Conad di Velletri al km 48 dell’Appia. Lì, Federico Di Meo, era andato per comprarsi un panino mentre aspettava i suoi sicari credendoli esattori del Fisco.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto