RIORGANIZZARE LA SANITA’ PONTINA
Le proposte del Pd per il nuovo atto aziendale

ospedaleLATINA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO il documento redatto dal Pd di Latina e contenente le proposte per la riorganizzazione dell’offerta sanitaria provinciale in vista dell’approvazione del nuovo atto aziendale della ASL. “L’impegno  – si legge nella nota – è quello di ristabilire un corretto rapporto tra le esigenze del territorio e l’offerta dei servizi, nel quadro di un nuovo modello di politiche sanitarie”.
Il documento è stato pensato sulla base delle linee guida recentemente emanate dal Presidente Zingaretti, sia per richiedere che si svolga urgentemente la conferenza dei sindaci, sia per elaborare proposte di carattere generale che rispondano alle esigenze del territorio e degli utenti.
LE PROPOSTE –
1) Utilizzare le strutture ospedaliere chiuse per l’integrazione socio sanitaria con il territorio prevedendo l’istituzione di case della salute.
2) Prevedere l’istituzione di case della salute anche in quelle aree del territorio, in particolare l’area nord, prive di una adeguata offerta di servizi sanitari.
3) Prevedere, li dove compatibile, la realizzazione di RSA e altre attività socio sanitarie negli ex presidi ospedalieri in modo da diversificare l’offerta e rafforzare la rete dei servizi con particolare attenzione alle fasce più deboli come la terza età.
4) Riorganizzare la rete sanitaria provinciale con l’ospedale Santa Maria Goretti DEA di II° livello, l’ospedale di Formia DEA di I° livello, presidio centro attraverso l’integrazione e la complementarità degli ospedali di Fondi e Terracina. Va inoltre ribadita l’esigenza della realizzazione dell’ospedale del Golfo.
5) Rivedere il rapporto tra la ASL e l’università valorizzando gli aspetti didattici sia di ricerca che di clinica.
6) Rafforzare la rete dei distretti territoriali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto