CROLLO DI VENTOTENE, TUTTI COLPEVOLI
Condanna più severa per sindaco e capo dell’ufficio tecnico

CROLLA PARETE A VENTOTENE: MORTE 2 RAGAZZINE IN GITA SCUOLATERRACINA – La sentenza era attesa per le 13 e così è stato.  Il giudice Carla Menichetti ha emesso la sentenza al termine del lungo processo per il crollo di Ventotene condannando il sindaco dell’isola, Giuseppe Assenso, a due anni e 4 mesi  come  il direttore dell’ufficio tecnico Pasquale Romano; pena più leggera per l’ex sindaco Vito Biondo condannato a un anno e 10 mesi come  per l’ingegnere Luciano Pizzuti del Genio Civile . Il giudice ha disposto l’invio degli atti in Procura per valutare la posizione di alcuni tecnici della Regione Lazio.

Nel crollo avvenuto a Cala Rossano nell’aprile del 2010 morirono Sara Panuccio e Francesca Colonnello, le due studentesse romane rimaste schiacciate da un masso staccatosi dalla parete di tufo mentre prendevano il sole sulla spiaggia nel corso di una gita d’istruzione sull’isola pontina. Il  pm Nunzia d’Elia aveva chiesto la condanna per  tre dei quattro imputati.

Le motivazioni si conosceranno fra 90 giorni.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto