Insulti e minacce ai Bortoletto, la solidarietà delle associazioni

Un ragazzo apostrofa la figlia, Ti auguro di essere stuprata dai rom

bortolettoLATINA – “In relazione ad alcuni gravissimi episodi accaduti di recente nei confronti di Paolo Bortoletto e di alcuni suoi familiari e affini, le associazioni Libera, Legambiente, Comitato Dignità per Latina e Associazione 21 Luglio, unitamente alla CGIL di Latina esprimono piena e totale solidarietà a Paolo e al suo impegno politico e umanitario”. Non è la prima volta che Bortoletto, da sempre vicino al Pd e da anni impegnato in battaglie civiche per i borghi Montello e Bainsizza in particolare sui temi della discarica, dell’inquinamento delle falde acquifere e più in genere dell’illegalità nel ciclo dei rifiuti, oltre che per le condizioni di vita dei rom che vivono nel campo nomadi alle porte di Latina, subisce problemi a causa della sua attività.

“Ci riferiamo in particolare  – si legge in una nota delle associazioni – agli insulti rivolti alla sua persona da parte di alcuni soggetti attraverso Facebook, nonché ai vergognosi insulti rivolti a sua figlia in un’assemblea pubblica tenutasi a B.go Bainsizza, nel corso della quale un ragazzo le augurato di essere stuprata dai rom del campo “Al Karama. Di fronte a questi e ad altri episodi di barbarie intollerabile sentiamo il bisogno e l’urgenza di manifestare la nostra irremovibile posizione accanto a Paolo, la sua famiglia e i suoi cari, condannando severamente i comportamenti tenuti dalle persone interessate”.

Gli attivisti di Libera, Legambiente, Comitato Dignità per Latina e Associazione 21 Luglio chiedono “una risposta anche da parte di altre istituzioni e autorità locali”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto