I fidanzati-borseggiatori patteggiano a un anno e quattro mesi

Distraevano le vittime e rubavano le borse incustodite

tribunale-21LATINA – Hanno patteggiato un anno e quattro mesi di reclusione e sono stati rimessi in libertà i due fidanzati colombiani arrestati dalla polizia dopo che avevano raggirato una donna in viale Nervi a Latina. “Signora le sono cadute le chiavi”, diceva la ragazza e il complice entrava in azione prendendo la borsetta che la vittima lasciava incustodita per qualche istante sul sedile della vettura. Il processo è stato celebrato davanti al giudice Lucia Aielli.
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto