Pronti per compiere un attentato al tritolo a Fondi, quattro arresti a Bari

In auto un chilo di esplosivo, il bersaglio una ditta di import-export nel Sud Pontino

Shares

guardia-di-finanza_macchinaFONDI – Volevano compiere un attentato dinamitardo a Fondi, la Guardia di Finanza di Bari ha arrestato due persone e ne ha fermate altre due sventando l’azione che, secondo le indagini, avrebbe dovuto colpire una ditta di import-export con sede della città pontina. In manette sono finiti, a Molfetta, due stranieri – R. M. albanese di 27 anni e K. G. romeno di 28 anni – bloccati mentre si immettevano sull’autostrada A14 direzione nord, diretti verso Fondi. A bordo dell’auto è stato trovato circa un chilo di tritolo, una miccia e un detonatore. L’attentato alla ditta avrebbe sicuramente coinvolto anche un vicino distributore di carburante, spiegano gli investigatori. I mandanti, fermati lunedì, sempre a Molfetta, sono un italiano, D. C. di 38 anni, e A. B. un albanese di 28 anni. Sono tutti accusati di possesso di esplosivi, tentata strage, tentato incendio. Dopo l’arresto dei due stranieri, gli investigatori hanno cercato.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto