Uomo disperso nel fiume Portatore, riprese le ricerche con i sub dei Vigili del Fuoco

A Gaeta chiusa la Flacca al km 20 dopo la caduta di un grosso masso. Rilievi affidati ad un geologo

ricerche sul fiumeTERRACINA – Resta disperso il pescatore che nel tardo pomeriggio di ieri è caduto dalla sua imbarcazione mentre si trovava sul Portatore nella zona di Porto Badino a Terracina. I due amici che erano con lui lo hanno visto sparire nelle acque melmose, trascinato via dalla corrente. Immediato l’allarme, le ricerche affidate ad una task force composta  da polizia, vigili del fuoco, carabinieri, protezione civile e capitaneria di porto, sono andate avanti fino alle 4 di questa mattina nel disperato tentativo di ritrovare vivo l’uomo. Sospese, sono poi riprese alle prime luci di questa mattina anche con l’ausilio dei sub arrivati da Roma. Non è un’impresa facile, il canale è pieno di fango dopo le violenti piogge che proprio ieri mattina hanno battuto il litorale tra Sabaudia e Terracina.

FLACCA CHIUSA – E il maltempo ieri ha causato danni pesanti in provincia di Latina e sconvolto anche la viabilità e i collegamenti con il sud pontino, perché resterà chiusa la sr Flacca fino a quando non saranno terminati i rilievi e consegnate le perizie dai geologi incaricati dall’Astral. La decisione è arrivata dopo la caduta di un gigantesco masso avvenuta venerdì al km 20,200 dell’arteria nei pressi della Piana di Sant’Agostino. Il costone di roccia ha sfondato la rete di protezione piegando la possente struttura metallica ed è precipitato sull’asfalto mentre sulla strada transitava un tir.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto