il 25 aprile

Lievito al via con una parata musicale nell’isola pedonale

Protagonisti i Funk Off tra suoni e acrobazie, poi due mostre e un reading futurista

Funk OffLATINA – Aprirà come è ormai già tradizione il 25 aprile, giorno della Liberazione e promette scintille quest’anno Lievito la rassegna di arti e saperi promossa da Rinascita Civile. L’inagurazione sarà al ritmo di musica con una parata musicale del Funk Off, la prima funky marchin’ band d’Italia. Quindici gli elementi, undici fiati e quattro percussioni, che solcheranno corso della Repubblica dalle 16.30, tra fanfare e acrobazie, percorreranno l’isola pedonale fino a palazzo M, punto di partenza e meta finale della parata.

A palazzo M l’appuntamento è con due esposizioni: alle 18.00 il vernissage della mostra-evento “Le isole delle donne – Arte contemporanea e letteratura” che connette le opere di oltre trenta artiste alla letteratura, sette isole sono accostate ad altrettanti personaggi mitologici e letterari e messe in relazione con i temi del nostro vivere: Cipro e Afrodite, Lesbo e Saffo, Creta e il Minotauro, Ogigia e Calipso, Itaca e Ulisse, Atlantide e l’isola dei morti. Il progetto è curato da Fabio D’Achille nella parte artistica e dalla professoressa Laura De Angelis che si è occupata della selezione letteraria.

Alle 19 si inaugura invece la mostra d’arte contemporanea di David Parenti “Pier Paolo & James – Ribelli con una Causa” curata da Luigi Ferdinando Giannini. La personale, con cui Parenti rende omaggio a Pasolini e James Dean in occasione dei 40 e 60 anni dalla loro scomparsa, raccoglie opere eseguite a matita e con tecniche miste su fogli di cartone e legno e serigrafie su tela plastificata attraverso le quali, con cura dei dettagli e appassionate interpretazioni, l’artista fa rivivere alcuni grandi miti della storia del cinema.

“Anche quest’anno  – spiegano dall’organizzazione  – Lievito  allestirà ogni giorno un corner dedicato alla degustazione di sfizi locali, quella di sabato sarà offerta da Strada dei Vini, dalla trattoria Assunta e dal caseificio dei fratelli Cuomo”.

La giornata inaugurale si chiude nella sala grande di palazzo M alle 21 con “Serata futurista” proposta dalle compagnie Maia e della Bombarda. Attori e cantanti dei due gruppi teatrali interpreteranno alcuni brani del Futurismo. “Lo spettacolo – spiegano ancora da Rinascita Civile – , dietro l’apparente rigore formale del reading letterario, cela uno stravagante e divertente omaggio al movimento artistico che nacque nei primi anni del Novecento. I testi selezionati (manifesti, poesie e sintesi teatrali) saranno riletti dai “readers” della Compagnia Maia in chiave originale e ironica, con l’accompagnamento musicale dal vivo della Compagnia della Bombarda”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto