sindacale

Accordo raggiunto per la Plasmon di Latina: volontarietà di uscita e incentivo

In Regione l' intesa: 18 unità in uscita dallo stabilimento

Shares

plasmon sciopero2LATINA – Accordo raggiunto ieri in Regione Lazio per la Heinz-Plasmon di Latina. Le Segreterie provinciali di Fai-Flai-Uila, rappresentate dai segretari Attilio Faiola, Alfredo Cocorocchio e Tonino Passaretti si sono confrontate con la direzione aziendale rappresentata da Raffaele Fontana dopo la  procedura di mobilità aperta per 21 dipendenti dello stabilimento e lo sciopero generale indetto dai sindacati.

L’intesa raggiunta prevede una riduzione da 21 a 18 unità e come unico criterio la volontarietà del lavoratore a cui sarà corrisposto un incentivo economico: “Si tratta di 18 mensilità RAL + 30.000 € lordi al solo fine di non opporsi alla collocazione in mobilità come previsto dalla L. 223/91″, spiega Passaretti che aggiunge:  “Grazie alla tenuta di tutto il sindacato e le iniziative messe in campo fino ad oggi, siamo riusciti a raggiungere questo ottimo accordo”. Lunedì 13 sono previste le assemblee all’interno dell’azienda con i lavoratori per sottoporre l’intesa raggiunta.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto