Latina-Brescia 2-2, Olivera su rigore evita il ko

Emozioni al Francioni, nerazzurri in vantaggio poi il sorpasso delle rondinelle e nel finale il pari

8294

LATINA – Il Latina ha prima immaginato una vittoria che manca dallo scorso 30 gennaio, poi ad un tratto ha (ri) visto i fantasmi della sconfitta con il Modena. E’ successo tutto in una manciata di minuti che hanno cambiato rotta ad una partita che sembrava incanalata sul binario giusto, quello di un successo.  Ci ha pensato nel finale Olivera ad annientare i cattivi pensieri e la maledizione dal dischetto (i nerazzurri avevano sbagliato tre penalty finora) con un rigore perfetto che evita una sconfitta che sarebbe stata immeritata e pericolosa per la classifica. Il Latina è costretto ad accontentarsi di un punto arrivato nel finale in una partita gonfia di emozioni sopratutto nel secondo tempo, quando già sul 2-2 nel finale i nerazzurri sono stati salvati da un palo. L’avvio della formazione di Gautieri è intraprendente al cospetto di un avversario che una settimana fa ha domato il Crotone, il Latina si rende pericoloso e passa sugli sviluppi di una palla inattiva servita da Scaglia e con Della Fiore che in acrobazia si concede un gol bello e pesante. Il Brescia reagisce ma senza impensierire più di tanto il Latina che controlla partita e zone nevralgiche del campo. Anzi sono i nerazzurri a rischiare il 2-0 con una sassata di Schiattarella che finisce sul fondo. Nella ripresa Boscaglia mette nella mischia Caracciolo ed è una mossa che spacca la partita, all’inizio è il Latina però a collezionare l’occasione più clamorosa con Schiattarella che esalta i riflessi di Minelli ma è il Brescia a segnare nell’unico affondo registrato prima della mezz’ora: Caracciolo apre su Embalo che serve Kupisz che in area  non perdona. La formazione di Gautieri si getta in avanti alla ricerca della vittoria ma sono le rondinelle invece a passare con Gejo lesto ad intervenire in area dopo che un tiro di Kupisz aveva preso il palo. Per il Latina sembra notte fonda ma la squadra non molla e cerca il pareggio trovandolo su rigore. L’arbitro Chiffi vede in area un fallo di mano di Venuti e Olivera dagli undici metri fa 2-2. Finita? Macchè. il Brescia non si accontenta, così come il Latina ma alla fine sono gli ospiti a sfiorare il clamoroso 3-2 con Caracciolo che colpisce il palo.

LATINA-BRESCIA 2-2

Latina: Ujkani, Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni, Schiattarella (29’ st Ammari), Olivera, Scaglia, Acosty (7’ st Mbaye), Boakye (37′ st Paponi), Dumitru. A disp.: Leone, Celli, Mariga, Figliomeni, Bandinelli, Milani. All.: Gautieri

Brescia: Minelli, Venuti, Calabresi, Caracciolo Ant., Coly, Martinelli, Mazzitelli, Kupisz, Morosini (1’ st Caracciolo And.), Embalo (34’ st Marsura), Geijo (40’ st Salifu). A disp.: Arcari, Lancini, Abate, Camilleri, Rosso, Castellini. All.: Boscaglia

Arbitro: Chiffi di Padova Assistenti: Mondin di Treviso e Liberti di Pisa Quarto uomo: Dionisi di L’Aquila

Marcatori: 13’ Dellafiore, 28’ st Kupisz, 36’ st Geijo, 43’ st Olivera (rig.)

Ammoniti: Scaglia, Kupisz, Calabresi, Martinelli, Mbaye, Ujkani, Venuti, Mazzitelli

Spettatori paganti: 1628 per un incasso di 9979 euro. Abbonati: 1996 per un incasso quota rateo abbonati di 19989 euro

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto