prima seduta della commissione cultura

Biblioteca comunale, avanti tutta: il progetto dell’assessora Di Muro

Il presidente Fabio D'Achille: "Scanner planetario per rendere fruibili 7000 volumi del Fondo Locale e dell'Onc"

L'assessore alla cultura Antonella Di Muro e il presidente della Commissione Fabio D'Achille

L’assessore alla cultura Antonella Di Muro e il presidente della Commissione Fabio D’Achille

LATINA – Ammodernare la biblioteca comunale “Aldo Manuzio” frequentata ogni giorno da centinaia di ragazzi e rimasta immobile per anni e anni. Riqualificarne le strutture, implementarne la fruibilità da parte degli ipovedenti, realizzare un’area bambini attrezzata per letture ed eventi dedicati e progettare una copertura dello spazio esterno in modo da renderlo disponibile per eventi artistici ed esposizioni. Infine, aprire spazi per laboratori dedicati alla tecnologia e alla narrazione della storia del nostro territorio.

E’ il progetto presentato questa mattina dall’assessore alla Cultura Antonella Di Muro davanti alla Commissione Cultura, Scuola e Sport che si è riunita per la prima volta, presieduta da Fabio D’Achille (vice la consigliera di Lbc Maria Grazia Ciolfi). La Di Muro ha spiegato di puntare sul Bando regionale Città di Fondazione come luoghi del Contemporaneo che mette a disposizione un finanziamento fino a 400mila euro.

Fabio D'Achille

Fabio D’Achille

Oltre agli interventi per la biblioteca nell’ambito del progetto rientra la valorizzazione del Fondo Locale e del Patrimonio dell’ex Opera Nazionale Combattenti attraverso l’acquisto di uno scanner planetario che possa mettere a disposizione di tutti, anche online, materiali di grande rilievo:  «L’intervento punta a rendere fruibile i circa 7mila volumi che compongono i due Fondi – spiega il neo Presidente della Commissione D’Achille – quanto alla biblioteca la scelta è stata presa in considerazione delle sue carenze infrastrutturali, un tema balzato agli onori della cronaca anche di recente, in occasione delle sessioni estive d’esame che hanno visto file di giovani stipati fuori la struttura in attesa di un posto a sedere libero».

«Nell’ambito di un proficuo confronto i consiglieri Forte e Coluzzi – aggiunge D’Achille – hanno fatto emergere utili informazioni sul possibile reperimento di altri fondi regionali. Con loro si è anche condivisa l’opportunità di aderire all’iniziativa nazionale dell’Art Bonus».

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto