la scoperta

Precipita dal Promontorio del Circeo mentre corre, forestale trovato privo di vita a Torre Paola

Christian Rotta, militare in servizio a Sabaudia, dal giorno prima non faceva ritorno a casa

Shares

SABAUDIA  – E’ stato recuperato nel pomeriggio di martedì dopo ore di lavoro da parte dei vigili del fuoco, il corpo di Christian Rotta, il forestale precipitato dal Promontorio del Circeo nella giornata di lunedì e trovato solo il giorno successivo. E’ stato necessario l’intervento dell’elicottero Drago 57 e del gruppo specializzato Saf.

Secondo quanto si apprende il carabiniere in servizio a Sabaudia, ieri si era allontanato lunedì dalla propria abitazione in tenuta sportiva, aveva salutato il padre con cui viveva e non aveva fatto più ritorno a casa. La tragedia, a stare ad una prima ricostruzione, è avvenuta mentre faceva un’escursione in una zona impervia lungo la salita che porta sul Picco di Circe, dalla quale si gode una delle viste più spettacolari sulla costa. Potrebbe aver perso l’equilibrio mentre era nel punto più esposto nella zona di Quarto Freddo, fatto sta che è essere precipitato. Il volo è stato terribile, decine di metri e probabilmente Rotta non è morto subito: i colleghi che lo hanno individuato dopo che da ore se ne ne erano perse le tracce, lo hanno trovato rannicchiato. Ferito, ha forse cercato di ripararsi dal freddo. Ma sono solo ipotesi.

Originario di Lecco, Rotta che era uno sportivo, viveva a Sabaudia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto