la battaglia

Matteo Vaccaro e la vera giustizia: “Un Garante anche per le vittime”

Il papà Valentino si batte con l'Osservatorio nazionale per il sostegno alle vittime

Matteo Vaccaro

LATINA – Esiste un Garante per i detenuti, ma non per le vittime. Dopo aver perso Matteo, lo studente universitario di veterinaria ucciso al Parco Europa di Latina il 31 gennaio del 2011, il papà, Valentino Vaccaro, non si è arreso all’assurdità di quella morte ed è entrato nell’ Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime al quale hanno aderito  – spiega – “numerosissime persone che hanno subito tragici eventi e che combatteranno affinché lo Stato assuma un impegno maggiore nella prevenzione e perché siano maggiormente tutelati i cittadini onesti e civili e non i delinquenti. Un movimento d’opinione che obblighi i nostri politici ad affrontare seriamente i problemi relativi”. L’Osservatorio chiede che sia istituito un Garante anche per le vittime, ma i tempi non sono maturi.

L’ordine del giorno per la costituzione dell’organismo si è infatti arenato alla Camera dei Deputati. “La proposta avanzata dall’On. Walter Rizzetto di inserire un ordine del giorno per l’Istituzione del Garante Nazionale per la Tutela delle Vittime, ordine del giorno sollecitato dall’Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime” ha ottenuto il sì di Fratelli d’Italia, Lega Nord, Forza Italia e M5S, memtre ha votato contro il Pd. “Pare assurdo” – hanno commentato l’avvocatessa Elisabetta Aldrovandi e Federica Pagani Raccagni, rispettivamente Presidente e Coordinatrice dell’Osservatorio – che la richiesta di mettere in discussione l’istituzione di una figura di riferimento fondamentale come il Garante per le Vittime sia stata bocciata dal Pd. È vero che si tratta di un ruolo assegnato dai Presidenti delle Camere, ma aprire un dialogo, una discussione su un tema così importante anche a livello parlamentare avrebbe rappresentato un segnale di attenzione per tutte quelle persone vittime di reati cui viene sistematicamente negata Giustizia. Esiste il Garante per i diritti dei detenuti  – chiosano Aldrovandi e Pagani Raccagni  -è questione di uguaglianza ed equità che sia istituito anche quello a Tutela delle Vittime. La nostra battaglia continua, e non sarà certo un inghippo iniziale a fermare la nostra volontà di ottenere per le Vittime quella Giustizia cui hanno diritto”.

 

“Ho sempre  detto – scrive Valentino vaccaro su Fb – che la tragica vicenda che ci ha toccato non era finita. se non si prenderanno provvedimenti, altri potrebbero trovarsi nella nostra stessa situazione”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto