l'evoluzione della rassegna

Sabaudia, torna I suoni del Lago e l’arpa eolica diventa start up

Cardarelli: " Stiamo progettando anche un organolico"

LATINA – Da rassegna musicale sostenibile che si svolge al Belvedere di Sabaudia, a start up innovativa che studia prototipi di strumenti capaci di suonare con il vento, ma che sono pensati anche per diventare oggetti di arredo urbano e punti di accumulo di energia a servizio della comunità. Come l’arpa eolica che aveva debuttato lo scorso anno sul palcoscenico attirando l’attenzione del pubblico che non resterà sola. Parola di Piero Cardarelli, direttore artistico de I Suoni del Lago.

I CONCERTI – La rassegna organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune di Sabaudia e l’Ente Parco Nazionale del Circeo, torna con questo progetto visionario e prenderà il via lunedì 6 agosto con Danilo Rea, che terrà a battesimo la Suoni del Lago Strings Orchestra composta da sei giovani musicisti di Latina (alle 21.30) per poi proseguire fino all’11 agosto, ogni sera con un concerto diverso, sempre seduti di fronte al Lago di Sabaudia. Il 7 agosto sarà il turno del pianista minimalista italo-turco Francesco  Taskayali; l’8  del Virtuoso B.B,  Bach, Bizet Bolling; il 9 agosto c’è Like a Bob Dylan del Cinzia Tedesco Quintet; il 10 agosto Recordando Piazzolla y Gardel con Javier Ghirotto al Sax e Gianni Iorio al Bandoneon, tornerà a suonare anche la Suoni del Lago Strings Orchestra, per chiudere l’11 agosto con il Giovanni Tommaso Trio/featuring Jasmine Tommaso. (programma in locandina)

“Con l’arpa eolica esposta lo scorso anno sul palco de I Suoni del Lago, abbiamo partecipato al bando per start up innovative pubblicato da Lazio Innova mettendo insieme musica, cultura, artigianato artistico, tecnologia e design. Siamo arrivati in finale tra 3000 partecipanti – dice Cardarelli – E ora stiamo studiando altri prototipi come l’organolico, uno strumento simile all’organo che viene fatto suonare dal vento che si infila nelle canne e poi attraverso un sistema di turbine che stiamo studiando, produce energia.  Potrà nascere una rete di imprese”.

L’arpa eolica intanto tornerà a fare mostra di sé al Belvedere a partire dalla seconda serata.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto