mare

Pesca vietata a Gaeta, multa da 24mila euro per due giovani del posto

Avevano posizionato a San Vito 130 metri di reti e catturato 90 kg di cefali

GAETA –  Centotrenta metri di reti da pesca e 90 Kg  di cefali sono stati scoperti davanti alla bellissima spiaggia di San Vito a Gaeta dalle Fiamme Gialle. Le reti da posta erano state lasciate a mare da due pescatori sportivi del posto, due giovani,  poi identificati dai militari. Per loro la multa da pagare è salatissima: 24mila euro. Il pescato sequestrato è stato controllato  dai veterinari della Asl e poi destinato in beneficenza a due istituti di Gaeta.

“Le attività di controllo vengono svolte a tutela dell’habitat marino  – spiegano dalla Guardia di Finanza  – perché continuamente minacciato da pescatori senza scrupoli che con il loro comportamento sconsiderato mettono a rischio il delicato ecosistema delle nostre coste, depauperando una delle zone più belle della Riviera di Ulisse, apprezzata da migliaia di turisti che ogni anno si recano in visita lungo la fascia costiera di levante del litorale pontino”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto