maenza-fossanova

San Tommaso D’Aquino a Maenza, un cammino per ricordarlo

Istituita l'iniziativa che si svolgerà la prima domenica di Aprile

MAENZA –   Ricordare la presenza di San Tommaso D’Aquino a Maenza, avvenuta nella Pasqua del 1273, con un’iniziativa denominata il “Cammino della Pasqua di San Tommaso”: Maenza – Fossanova. Un cammino che si svolgerà tutti gli anni nella prima domenica di Aprile.

E’ l’idea dell’amministrazione comunale che ha accolto la proposta dell’assessore Roberto Ciccateri basata sulla ricerca storica di Felice Cipriani, scrittore della Memoria che negli archivi storici ha ritrovato che San Tommaso d’Aquino arrivò a Maenza per trascorrere la Pasqua con la nipote Francesca cui era molto affezionato.   Spiega Cipriani che San Tommaso “voleva riposarsi dal lavoro delle lezioni e dello scrivere, sia di quello delle prediche nel Duomo di Napoli”.

“Tommaso partì molto probabilmente il mercoledì 4 aprile e arrivò a Maenza venerdì 7   – scrive Cipriani nel volume in cui ha documentato la presenza del santo filosofo in provincia di Latina –  e vi trascorse alcuni giorni durante la Pasqua e i giorni successivi. Portò alla nipote il lasciapassare rilasciato dal re di Napoli per entrare nel Regno Angioino e recarsi ai bagni di Pozzuoli per cure. Il lasciapassare aveva la durata di due mesi dal 2 aprile al 2 giugno 1273. Questa visita di Tommaso durante la Pasqua fa desumere che l’Aquinate scegliesse il castello di Maenza come luogo di riposo e di profonda riflessione spirituale immerso negli affetti famigliari”.

L’iniziativa del Cammino si svolge in collaborazione e d’intesa con il Comune di Priverno e con alcune associazioni. (Se la data coinciderà con la Pasqua, il “Cammino” si svolgerà la seconda di domenica di aprile).

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto