verso l'8 marzo

Un libro su Teresa Noce, Madre Costituente e autrice dell’articolo 3 della Costituzione

la presentazione lunedì in un incontro al Centro Donna Lilith

LATINA – Lunedì, 4 marzo alle 18 presso la sede del Centro Donna Lilith via Fratelli Bandiera, 34 – Latina sarà presentato il libro “Rivoluzionaria Professionale – Autobiografia di una partigiana comunista” di Teresa Noce.

L’incontro, nella settimana dell’otto marzo – spiegano le organizzatrici –  vuole essere una riflessione sull’autobiografia, sulla testimonianza umana, sociale e politica, di una Madre Costituente, Teresa Noce, che ha lottato per i diritti delle donne, della libertà, della democrazia. Autrice dell’articolo 3 della Costituzione che impose le basi per il raggiungimento, almeno, giuridico per la piena parità dei diritti uomo/donna. Fu l’antesignana della lotta delle donne per la parità di salario.  Lotte ben lontane dall’essersi concluse: da umile sartina a Madre Costituente della Repubblica italiana, passando per la fondazione del Partito Comunista italiano, partigiana nelle Brigate Internazionali, deportata nei “campi della morte” di Ravensbrück, sindacalista, deputata, giornalista, scrittrice…

Il libro (Ed. RedStarpress – pag.415 – € 22) che va al di là delle personali scelte politiche, è una riflessione sulla vita di ideali, di lotta, di scelte, di assunzioni di responsabilità di donne, la cui vita è più attuale di quanto si possa immaginare. Nel libro di Teresa Noce, che attraversa quasi tutto il Novecento, sfilano tragedie mondiali e drammi personali, tragedie politiche e sociali ma è anche una fonte inesauribile di coraggio che illumina la storia e si irradia fino ad oggi fino alla lettrice/re. “L’esperienza di Teresa Noce. Un’ esperienza – scrive Igor Papaleo, nella prefazione – che in pochi conoscono, nonostante il suo nome oggi titoli piazze e strade, si ritrovi in resoconti parlamentari e contratti sindacali, pubblicazioni politiche e tesi di laura. L’esperienza di una donna che scelse di vivere in piedi e si organizzò per farlo, trovando nel Partito comunista l’opportunità e lo strumento della sua emancipazione”.

Interverranno: Maddalena Di Girolamo, Vice Presidente Centro Donna Lilith. Patrizia Amodio, insegnante e socia fondatrice del Centro Donna Lilith. Maria Grazia Delibato, prima donna letta consigliera comunale a Latina nelle file dell’allora P.C.I. Anna Scalfati, giornalista e Presidente di GiULiA – Lazio . Cora Craus, giornalista e responsabile del Gruppo lettura Centro Donna Lilith. Franca Porcari e Luisella Benedetti, lettrici.

Durante l’incontro sarà proiettato il docufilm “Rivoluzionaria di professione” prodotto dalla webtv della CGIL della Lombardia. L’ingresso è libero.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto