4 postazioni di telemedicina

Sanità, la Asl di Latina rivoluziona l’assistenza ai cronici: “Più Vita” per diabetici e Bpco

7000 pazienti saranno inseriti nel programma che "avvicina" le cure prendendo in carico la persona

LATINA – La Asl di Latina rivoluziona il sistema di assistenza e di cura dei pazienti cronici, cominciando da diabetici e affetti da broncopneumopatie ostruttive (Bpco).  Parte oggi il modello di presa in carico “Più Vita” che coinvolgerà nella sua prima fase 7000 persone. E, una volta a regime, 70mila, un numero che da solo spiega la quantità di pazienti residenti nella Asl di Latina portatori di malattie croniche. Spesso ne hanno più di una.

“Era necessario per chi come la Asl di Latina  deve offrire servizi su un territorio molto esteso in lunghezza e in cui l’accesso alle cure è oggettivamente difficile. Con questo sistema, a partire da oggi, i pazienti affetti da diabete e Bpco – spiega il direttore generale dell’azienda sanitaria, Giorgio Casati  – avranno più vita a loro disposizione, cioè più tempo per le loro attività, non dovendo più fare la fila per prenotare al Cup i controlli, e avranno anche una vita più lunga e migliore nonostante la patologia da cui sono affetti, perché saranno meglio seguiti”. Se ne occuperà da una parte il medico di medicina generale e dall’altra la Asl; agli infermieri dell’azienda spetterà poi il compito di tenersi in contatto con il paziente, anche chiamandolo a casa, per verificare che segua le terapie prescritte e naturalmente gli specialisti delle discipline. Grazie ad una piattaforma operativa, la Asl e a tutti gli attori coinvolti potranno essere aggiornati costantemente sul percorso di cura avendo una cartella clinica digitale, comune. Insomma il paziente sarà preso in carico dalla Asl che lo accompagnerà nel percorso.

TELEMEDICINA – Nei territori funzioneranno anche le postazioni di telemedicina, quattro in tutto, due sulle isole di Ponza e Ventotene, una a Cori e una a Minturno: gli esami più semplici si faranno senza raggiungere l’ospedale quando sarà necessario per il medico che ha in cura il paziente avere il consulto di uno specialista che fisicamente è lontano, evitando viaggi inutili. Il direttore sanitario aziendale Giuseppe Visconti

La presentazione di +Vita si è tenuta questa mattina nella sala conferenze della palazzina direzionale del Goretti presenti la professoressa Antontella Calogero presidente del corso di Laurea in Medicina della Sapienza Polo Pontino; il presidente della Provincia, Carlo Medici e del Sindaco di Latina Damiano Coletta.

1 Commento

1 Commento

  1. Mirella Judica

    Mirella Judica

    3 Giugno 2019 alle 15:00

    Dopo lo schifo che si è visto ultimamente complimenti a Mara xle sue bellissime puntate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto