PORTO DI GAETA
L’Ance chiede chiarimenti

Shares
Davide Palazzo

Davide Palazzo

GAETA – “Chiarimenti sulle modalità di affidamento ed esecuzione dei lavori che l’Autorità Portuale Civitavecchia-Fiumicino-Gaeta sta realizzando in questi giorni sul piazzale del porto commerciale di Gaeta, essendo omessa ogni forma conoscitiva delle imprese appaltatrici e subappaltatrici”.

E’ quanto richiesto da Ance Latina – Sezione Costruttori Edili di Confindustria Latina – con un telegramma inviato al Presidente dell’Autorità Portuale – Dott. Pasqualino Monti – al Responsabile della filiale di Gaeta – Dott. Franco Spinosa – e al Sindaco della città del Golfo, Dott. Cosmo Mitrano.

I principi della pubblicità e trasparenza dell’attività amministrativa delle stazioni appaltanti – affermano gli imprenditori edili – sono distinti ma indissolubilmente legati tra loro soprattutto nella disciplina degli appalti pubblici; a mero titolo esemplificativo basta citare l’art. 2, comma 1, del Codice degli Appalti, il quale prevede che l’affidamento e l’esecuzione di opere e lavori pubblici, servizi e forniture, deve svolgersi nel rispetto dei principi di trasparenza nonché quello di pubblicità.

Pertanto, gli stessi imprenditori edili chiedono la puntuale applicazione della normativa vigente in materia di trasparenza, pubblicità, e monitoraggio delle singole fasi degli appalti che, costituendo un presidio di legalità, comporta adempimenti che ogni stazione appaltante è chiamata quotidianamente a svolgere.

Confidiamo – concludono dall’Ance – che i rappresentanti dell’Autorità Portuale, dando immediate ed esaustive risposte alla richiesta, pongano in essere un’azione amministrativa concretamente finalizzata al puntuale e preciso rispetto delle disposizioni di legge in materia.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto