TRUFFA HARD CON FACEBOOK
Amicizia virtuale, poi i ricatti: le indagini
Nella rete anche giovani di Formia

truffa hard 2FORMIA – Stringe amicizia su Facebook, poi passa a videochiamate su Skype nel corso delle quali invita i suoi interlocutori ad assumere pose hard, infine li ricatta, estorcendo somme di danaro da inviare su un conto estero. Gli investigatori del commissariato di Formia guidati dal vicequestore Paolo Di Francia cercano, in collaborazione con la polizia postale, un’avvenente truffatrice (o supposta tale) che ha ingannato diversi uomini del sud Pontino. L’ultimo a sporgere denuncia è stato un 37enne che ha raccontato per filo e per segno la stessa storia già raccontata dai precedenti. Come esca, la donna usa un profilo ricco di foto ammiccanti dal quale avvia una fitta corrispondenza virtuale, che convince le vittime prescelte ad andare avanti nella relazione fino a trovarsi invischiati e sotto ricatto. Le indagini, che hanno già portato la polizia ai conti esteri su cui è stato inviato il danaro delle estorsioni, proseguono ora per trovare la truffatrice.

1 Commento

1 Commento

  1. Nico

    3 Marzo 2014 alle 9:45

    Purtroppo fra noi “uomini” ci sono tanti creduloni che quando vedono un paio di belle tette anche “virtuali” sono pronti a farsi infinocchiare perbene. Quasi ce lo meritiamo. L’importante è almeno trarne profitto per non cadere più in seguito nelle rete di queste (o questi forse) truffatrici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto