Comune di Cisterna, aggredisce dipendente e distrugge i computer

E' avvenuto oggi pomeriggio nel Palazzo dei Servizi. L'uomo arrestato dalla polizia

Danni_uffici_comunali_17CISTERNA – Panico tra i dipendenti comunali di Cisterna. Nel pomeriggio dopo le 14  un uomo si è introdotto nel Palazzo dei Servizi di via Zanella e ha aggredito un dipendente che lo aveva invitato ad attendere fino alla riapertura pomeridiana degli uffici. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine e sotto l’attenzione dei servizi sanitari, si è infuriato ed è entrato in vari uffici, fra cui quello dello Stato Civile e dell’Anagrafe, dove ha distrutto il mobilio, i computer e minacciato i dipendenti.  Si è poi recato al piano superiore devastando l’ufficio Segreteria del Sindaco e sfondando la porta a vetri che separa gli uffici del primo cittadino dal corridoio generale. Nonostante fosse ferito, l’uomo ha continuato ad entrare negli uffici e ha lanciato computer da una finestra fino a quando non è stato fermato dagli agenti della Polizia che hanno provveduto ad accompagnarlo al punto di primo soccorso. E’ stato successivamente arrestato per danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio. Il Comune è stato costretto a chiudere gli uffici per le operazioni di ripristino. L’ente si scusa con i cittadini per l’inconveniente causato e assicura che i servizi saranno attivati già da domani anche se in modo parziale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto