Truffa con gli ascensori al Goretti, due imputati

L'inchiesta nata dopo la morte di un paziente nel 2010

Shares
Ospedale S.M. Goretti di Latina

Ospedale S.M. Goretti di Latina

LATINA – Due persone sono imputate con l’accusa di truffa ma anche di omicidio colposo per la morte di un anziano, deceduto al Goretti di Latina,  dopo una caduta nell’ascensore dell’ospedale. L’anziano era rimasto intrappolato con il braccio destro nell’elevatore e a causa del cattivo funzionamento del dispositivo di apertura della porta era caduto riportando un trauma cranico. L’inchiesta, coordinata dal pm Cristina Pigozzo, aveva portato all’iscrizione sul registro degli indagati di due persone che ora saranno giudicate il prossimo 5 novembre dal giudice Nicola Iansiti. I due uomini avevano attestato falsamente di aver svolto delle attività di manutenzione e dei lavori sull’ascensore raggirando anche la Regione Lazio che  si è costituita parte civile insieme ai familiari della vittima.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto