cronaca

Colpito alla testa con una bottiglia, gravissimo un 25enne di Terracina

I fatti davanti a un supermercato di Borgo Hermada. La polizia arresta un indiano di 30 anni

polizia notteTERRACINA – E’ avvenuto tutto in pochi minuti davanti a un supermercato di Borgo Hermada, erano le 21 di sabato sera quando una rissa tra alcuni ragazzi italiani e altrettanti cittadini indiani è degenerata in una violenta aggressione ai danni di Cristian Lauretti, 25enne di Terracina. Il giovane si trova ora ricoverato nel reparto di Neurochirurgia del Santa Maria Goretti di Latina in prognosi riservata.

Quando sono arrivati sul posto allertati da una chiamata al 113, gli agenti hanno trovato il corpo di Lauretti riverso a terra in una pozza di sangue, colpito alla testa. Da un primo quadro, emerso dalle testimonianze raccolte dalla polizia, pare ci sia stato un lancio di bottiglie tra cittadini indiani, che frequentano abitualmente il supermercato, ed alcuni ragazzi italiani. Sempre secondo i testimoni, il ragazzo è stato colpito alla testa violentemente da un indiano che poi si è allontanato. La descrizione dell’uomo raccolta dagli investigatori della polizia ha permesso di rintracciare in poche ore il presunto aggressore in un appartamento di Borgo Hermada. L’uomo di 30 anni, identificato come Singh Mangatjit, aveva già raccolto in una valigia tutte le sue cose ed era pronto per la fuga. Fermato dagli agenti con l’accusa di tentato omicidio è stato trasferito nel carcere del capoluogo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto