Festival Pontino, al via gli Incontri di Musica Contemporanea

Quattro giorni dedicati alla musica di oggi per sfatare il mito di un genere distante

Shares
Castello Caetani a Sermoneta

Castello Caetani a Sermoneta

LATINA – Si inaugura martedì 30 giugno al Castello Caetani di Seromenta con i tradizionali “Incontri internazionali di musica contemporanea”  il 51° Festival Pontino di Musica organizzato dalla Fondazione Campus Internazionale di Musica di Latina. Quattro giorni dedicati alla scoperta delle nuove musiche italiane e delle giovani musiche europee con una serie di importanti prime esecuzioni assolute e l’omaggio  al compositore Luis de Pablo Presidente onorario del Festival Pontino  per il suo 85° anniversario. Tavole rotonde, incontri, concerti, riflessioni e dibattiti sulla musica d’oggi che si svolgono nei primi quattro giorni del Festival al Castello Caetani di Sermoneta e che coinvolgeranno come di conseuto musicisti, compositori e scrittori. E tanti artisti giovanissimi.

Ne parleremo martedì 30 giugno con il compositore Alessandro Solbiati in Buongiorno Festival, striscia di approfondimento in onda su Radio Luna tutti i giorni dal lunedì al sabato, alle 11

IL PROGRAMMA – Apertura alle Scuderie del Castello martedì 30 giugno alle ore 20 con il concerto dedicato alla “Musica italiana da Dallapiccola ad oggi” affidato all’Ensemble del Laboratorio di Musica Contemporanea del Conservatorio di Milano diretto da Sara Caneva, che propone una riflessione intorno ad alcuni aspetti centrali della musica italiana. Il programma del concerto ripercorre, quindi, un importante tratto del cammino compiuto da diverse generazioni di compositori italiani, disegnando una traiettoria complessiva che abbraccia quasi tutto il Novecento. Il punto di partenza è rappresentato dalla scelta simbolica di Luigi Dallapiccola (classe 1904), il cui valore possiamo orgogliosamente consegnare alle nuove generazioni e termina con Federico Gardella (classe 1979), proveniente dalla scuola di Composizione del Conservatorio di Milano, un autore giovane già molto eseguito e stimato a livello internazionale. Il programma evidenzia due linee tematiche principali nelle quali possiamo leggere segni di continuità, connotativi di un’identità della musica italiana del Novecento. La prima riguarda la natura del suono e la seconda si riferisce al lavoro sul tempo che questi materiali musicali innescano nella nostra percezione. Le altre musiche in programma sono di Donatoni, Maderna e Fausto Romitelli.

Il secondo e il terzo appuntamento degli Incontri – mercoledì 1 e giovedì 2 luglio, entrambi al Castello Caetani, – sono dedicati, invece, alla “Giovane musica europea” con due tavole rotonde pomeridiane coordinate da Alfonso Alberti (ore 15.30) e i concerti dell’Ensemble Tema, con molte prime esecuzioni assolute e italiane. Gli autori sono compositori già affermati e alcuni selezionati al Corso di perfezionamento tenuto a Sermoneta lo scorso anno da Alessandro Solbiati: Bruno Mantovani, Hèctor Parra, Walter Mobilio, Clara Iannotta, Jean-Luc Hervé, Elena Mendoza, Eunsun Lee, Oscar Strasnoy, Francesco Lipari.

Venerdì 3 luglio il Festival dedica il suo appuntamento degli Incontri al compositore Luis de Pablo e al suo 85° anniversario, un omaggio al Presidente onorario del Festival Pontino, introdotto da Gabriele Bonomo. E’ il duo pianistico formato da Antonella Moretti e Mauro Ravelli a presentare, in prima esecuzione italiana, Amable Sombra, del celebre compositore. La trascrizione, la citazione, la dedica allusiva, la trasfigurazione, l’astrazione: da un brano all’altro, nel programma di questo concerto, affiora una rete sottile di nessi e rimandi squisitamente musicali. Per questo, a fianco di rare opere per due pianoforti di Schumann, Debussy e Stravinskij, figura la prima esecuzione italiana di Amable Sombra, omaggio a de Pablo, opera di cui il celebre compositore basco ricorda la genesi: “Amable Sombra, per due pianoforti, è il mio secondo omaggio a Federico Mompou, compositore che ho sempre ammirato e della cui amicizia ho avuto la fortuna e l’onore di godere. Il titolo si riferisce alla sua presenza – alla sua “ombra” – sempre misteriosa, ma affettuosa, come la sua stessa persona che s’aggira, per quanto nascostamente, in molte pagine dell’opera. La composizione risale al 1989 ed è stata ascoltata una prima volta al Conservatorio di Reims (Francia), nell’interpretazione di due allievi. Tale versione, non pubblica, può essere considerata alla stregua di una semplice lettura. Immediatamente dopo ritirai infatti la partitura per introdurre alcuni cambiamenti che ritenevo indispensabili. Questo spiega perché sia stato necessario attendere tanti anni per la prima ufficiale, che vede ora la luce nella versione definitiva affidata al duo Moretti-Ravelli che la interpreta come l’avevo immaginata. Per questo motivo gliela dedico con amicizia e la mia ammirazione per il loro lavoro eccellente, minuzioso e profondo”.

Durante gli incontri e le tavole rotonde sono previsti interventi di Luis de Pablo (presidente onorario del Festival), Alfonso Alberti, Gabriele Bonomo, Mauro Bonifacio, Eve Cambreling, Federico Gardella, Clara Iannotta, Francesco Lipari, Walter Mobilio, Amparo Piñol Galicia, Vittorio Montalti, Antonella Moretti, Mauro Ravelli, Paolo Rotili, Alessandro Solbiati, Tomas Westbrooke

PROGRAMMA

INCONTRI DI MUSICA CONTEMPORANEA – PROGRAMMA

Martedì 30 giugno 2015 ore 20.00
Sermoneta, Castello Caetani

MUSICA ITALIANA DA DALLAPICCOLA AD OGGI

ENSEMBLE DEL LABORATORIO DI MUSICA CONTEMPORANEA DEL CONSERVATORIO G. VERDI DI MILANO
SARA CANEVA direttore
MAURO BONIFACIO coordinatore

Luigi Dallapiccola (1904-1975) Piccola musica notturna (1961) per complesso da camera
Franco Donatoni (1927-2000) Lumen (1975) per sei strumenti
Federico Gardella (1979) Nebbiæ (2009) per ensemble
Fausto Romitelli (1963-2004) Nell’alto dei giorni immobili (1990) per sei esecutori
Bruno Maderna (1920-1973) Serenata per un satellite (1969) per ensemble

* * * * * *

Mercoledì 1 luglio 2015
Sermoneta, Castello Caetani
LA GIOVANE MUSICA EUROPEA # 1

Ore 15.30 Tavola Rotonda: coordina Alfonso Alberti

Ore 20.00 Concerto – ENSEMBLE TEMA
Hèctor Parra (1976) Klaviertrio Nr. 1 “Wortschatten” (2004) **
per violino, violoncello e pianoforte
Bruno Mantovani (1974) L’incandescence de la bruine (1997) **
per saxofono soprano e pianoforte
Eunsun Lee (1976), Dae-Hwa (2006) **
per flauto e violino
Wolfgang Rihm (1952) Über die Linie VI (2004)
per flauto contralto, violino e violoncello
Walter Mobilio (1980) RetroMondo (2015) *
per flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte

* Prima esecuzione assoluta (Compositore selezionato al Corso di perfezionamento di Alessandro Solbiati, Sermoneta 2014)
** Prima esecuzione italiana

* * * * * *

Giovedì 2 luglio  2015
Sermoneta, Castello Caetani
LA GIOVANE MUSICA EUROPEA # 2

Ore 15.30 Tavola Rotonda: coordina Alfonso Alberti
Ore 20.00 Concerto – ENSEMBLE TEMA
Clara Iannotta (1983) Il colore dell’ombra (2010)
per violino, violoncello e pianoforte
Jean-Luc Hervé (1960) Dans l’ombre des anges (1999)
per flauto basso, clarinetto basso, violoncello e percussione
Elena Mendoza (1973) Díptico (2003/04) **
per clarinetto, saxofono, violoncello, pianoforte e percussioni
Oscar Strasnoy (1970) Serial toro (2003) **
per saxofono contralto e percussione
Francesco Lipari Di lu me fruttu ci nni desi a tutti (2015) *
per flauto, clarinetto basso, violino, violoncello, pianoforte

* * * * * *

Venerdì 3 luglio 2015 ore 21.00
Sermoneta, Castello Caetani

OMAGGIO A LUIS DE PABLO PER I SUOI 85 ANNI
CONCERTO INAUGURALE DEDICATO AL PRESIDENTE ONORARIO DEL FESTIVAL PONTINO DI MUSICA
Introduzione al concerto di Gabriele Bonomo
Presentazione di Antonella Moretti e Mauro Rovelli

DUO PIANISTICO ANTONELLA MORETTI E MAURO RAVELLI

Robert Schumann (1810-1856) Studien für den Pedalflügel (6 Studi in forma di canone) op. 56 (1845) Adattamento per due pianoforti di Claude Debussy (1891)
Luis de Pablo (1930) Amable Sombra (1989) * per due pianoforti
Claude Debussy (1868-1917) En blanc et noir (1915) per due pianoforti
Igor Stravinskij (1882-1971) Sonata (1943/44) per due pianoforti
* Prima esecuzione assoluta
* * * * * *

* Prima esecuzione assoluta (Compositore selezionato al Corso di perfezionamento di Alessandro Solbiati, Sermoneta  2014)
** Prima esecuzione italiana
* * * * * *
Info e biglietti:
Informazioni e biglietti: Fondazione Campus Internazionale di Musica, Via Varsavia, 31 – 04100 Latina, tel. 0773 605551, 605550
www.campusmusica.it; info@campusmusica.it,

Per i concerti degli Incontri di musica contemporanea biglietto unico € 5,00; ingresso gratuito per i titolari della CampusCard.
Costo CampusCard € 20,00

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto