sindacale

Acqualatina conferma le trattative con Acea

La Femca Cisl incontra gli amministratori della società pontina

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

LATINA – La Femca Cisl di Latina ha incontrato questa mattina i vertici aziendali della società Acqualatina spa, rappresentati dal Presidente Giuseppe Addessi, l’ A.D. Raimondo Besson ed il responsabile Risorse Umane Stefano De Giovanni.
L’incontro, che ha visto la presenza del segretario generale Roberto Cecere e della rsu Femca Cisl, è stato chiesto dal sindacato dopo le notizie apparse a mezzo stampa relative ad una acquisizione da parte di Acea Spa del pacchetto azionario privato della società pontina.
I vertici aziendali hanno confermato le operazioni con l’azienda romana, ed il fatto che sia in corso una new diligence al fine dell’ approfondimento dei dati e delle informazioni relative ad Acqualatina che porterà alla cessione del 49% del pacchetto azionario di quota privata, ora detenuto da Veolia. Fino a quando questi passaggi non saranno formalizzati non possiamo parlare di nuovi piani industriali, e al momento si escludono ricadute occupazionali.
L’acquisizione del pacchetto azionario privato dovrà essere sottoposta al vaglio ed al gradimento della parte pubblica e in mancanza di una risposta da parte dell’Assemblea dei sindaci dei 36 Comuni dell’ ATO4 (territorio di competenza operativa di Acqualatina), dopo 30 giorni dalla comunicazione formale del passaggio delle quote, questa operazione potrà dirsi conclusa grazie al principio del silenzio assenso, previsto dalla normativa in materia.
Acqualatina, secondo quanto dichiarato da suoi vertici, è oggi considerata una delle eccellenze regionali che si occupano di erogare servizi idrici e di depurazione; in questi ultimi tempi ha acquisito gli impianti di Ponza e Ventotene e per il comune di Aprilia, che da sempre che ha ostacolato la sua gestione, si sta avviando un processo di normalizzazione.
Dal 2012 è iniziata una riorganizzazione della società, passata anche attraverso il ricorso agli ammortizzatori sociali, e dal 2013 sta producendo utili per 4-5 milioni di euro annui, cosa questa che ha permesso di mettere in campo importanti investimenti. Sono previsti, per il 2016-2019, finanziamenti 90 milioni di euro, e la costruzione di due dissalatori da destinare a Ponza e Ventotene che richiederà un intervento finanziario di 16 milioni di euro.
Attualmente la società conta 335 dipendenti a tempo indeterminato, è in equilibrio tra forza lavoro e utili che produce, e si può quindi ritenere sana dal punto di vista dei costi, investimenti e prestiti.
Commenta Roberto Cecere Segretario Generale della Femca Cisl di Latina ” questo incontro è servito a capire la strada che si sta imboccando per mantenere alto il livello di vigilanza e cautela per la salvaguardia dei posti di lavoro. Fondamentale per il futuro sarà studiare il nuovo piano industriale che Acea spa presenterà, e sollecitare la parte pubblica, che rappresenta il 51% della società, a chiedere impegni ben precisi in tema di mantenimento di organici, presidii e sportelli attualmente presenti sul nostro territorio, prima di sciogliere la riserva sul nuovo partner privato e dare il suo gradimento .”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto