la novità

A Cisterna, l’anagrafe rilascia la carta di identità dei donatori di organi

Sul retro la scritta "Assenso alla donazione di organi-tessuti"

la carta di identità del donatore di organi

CISTERNA – Brucia sul tempo Latina, Cisterna, che vara la carta di identità per i donatori di organi. Da questo pomeriggio infatti l’ufficio anagrafe del comune guidato da Eleonora Della Penna potrà rilasciare il documento che reca sul retro la scritta “Assenso alla donazione di organi/tessuti”.

“Un percorso che oggi si concretizza  – spiegano dal Comune – anche grazie all’impulso dell’amministrazione comunale in coordinamento con il gruppo locale dell’AIDO  “Mirella Ciuffa”.

Quando si farà richiesta del documento (rinnovo o rilascio) i cittadini maggiorenni di Cisterna dovranno compilare e firmare un modulo per dichiarare la propria volontà alla donazione di organi e tessuti in caso di decesso. I dati raccolti dal Comune verranno poi trasmessi settimanalmente in via telematica al Sistema Informativo Trapianti del Ministero della Salute e agli uffici competenti della ASL, documenti che attesteranno la validità legale dell’adesione o del diniego da parte del cittadino.

“Diventa realtà anche a Cisterna un progetto nel quale crediamo molto – commenta la coordinatrice del gruppo locale AIDO, Agnese Casini -. Nelle prossime settimane, di concerto con il Comune, il nostro gruppo partirà con una serie di iniziative a scopo informativo per comunicare ai cittadini la nuova opportunità e fornire tutti gli elementi utili ad esprimere la propria volontà in maniera consapevole”.

“E’ un’iniziativa di grande civiltà – dichiarano congiuntamente la consigliera comunale Francesca Ianiri ed il sindaco Eleonora Della Penna – che promuove la donazione degli organi come gesto pienamente consapevole e come scelta altruista nel senso più profondo del termine. E’ un impegno che la nostra amministrazione comunale ha assunto subito, accogliendo in pieno la proposta del gruppo AIDO locale “Mirella Ciuffa”, e che oggi mantiene anche grazie al lavoro degli operatori del nostro ufficio Anagrafe e dell’ufficio C.E.D”.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto