la conferenza di servizi

Montello, a rischio la bonifica

Ecoambiente: "Non ci sono soldi senza ulteriori abbancamenti". E Indeco dice addio agli investimenti sulla parte gestita, nessun Tmb in arrivo

La discarica di Borgo Montello

LATINA – Mentre la Indeco rinuncia a qualunque attività sulla discarica di Borgo Montello, la Ecoambiente avverte che è a rischio per mancanza di risorse economiche la sua bonifica. E’ la sintesi dell’ultima conferenza di servizi sul sito alle porte di Latina.

LA BONIFICA – Sul punto, è muro contro muro tra enti e società privata sul piano di bonifica della discarica di Borgo Montello. Come era prevedibile, la Ecoambiente ha detto che non si sono soldi per completarlo a meno che non arrivi da parte degli Enti l’autorizzazione per abbancare altri rifiuti, garantendo di fatto la si “continuità produttiva”. Dunque il piano è fermo e potrebbe non essere mai completato.
In pratica, dopo che Comune di Latina e Provincia, d’intesa anche con l’Ufficio Bonifiche della Regione Lazio, hanno confermato che non verrà presa in considerazione alcuna richiesta di ulteriori ampliamenti (meno che mai la realizzazione di altri impianti) se non sarà completato prima il progetto di bonifica, gli amministratori della Ecoambiente hanno respinto al mittente e ribadito che in assenza di ulteriori autorizzazioni di smaltimento (discarica o TMB che sia), le risorse economiche potranno essere garantite solo dai soci, cioè la appena fallita Latina Ambiente e il gruppo facente capo a Manlio Cerroni.

“Come dire – commentano dal Comune – che la bonifica non verrà mai completata”. Per questo l’Assessore all’Ambiente Roberto Lessio ha fatto mettere a verbale che verrà chiesto alla Regione Lazio un apposito incontro di approfondimento per procedere comunque alla bonifica definitiva della discarica.

L’ADDIO DI INDECO – Nel corso della stessa conferenza di servizi, con un documento ufficiale è stato annunciato che che la Indeco Srl ha rinunciato e dunque formalmente abbandonato il progetto per la realizzazione dell’impianto di Trattamento Meccanico Biologico e di fatto a qualsiasi altro investimento sul sito. “Indeco Srl, garantirà comunque l’espletamento degli obblighi derivanti dalla gestione post-mortem degli invasi di propria competenza – si legge in una nota del Comune –  Tra questi obblighi rientrano quelli della gestione dell’impianto di captazione e combustione del biogas che verrà prodotto dalla discarica negli anni a venire. Un’attività che verrà realizzata in perdita dalla società (il biogas in questione non è più interessato dagli incentivi statali dovuti alle “fonti rinnovabili assimilate”), rispetto alla quale dovrà comunque essere prodotta apposita fidejussione a favore del Comune di Latina”.

«Questo documento ci dà la conferma della bontà dell’operato dell’Assessore Lessio – afferma il Sindaco Damiano Coletta – in coerenza con quanto abbiamo sempre affermato sulla volontà di chiudere la discarica di Borgo Montello e con l’ordine del giorno votato all’unanimità dal Consiglio Comunale nel novembre del 2016».

Alla conferenza hanno partecipato la dott.ssa Nicoletta Valle per la Provincia di Latina, il Dott. Eugenio Monaco per l’Ufficio Bonifiche della Regione Lazio, i rappresentanti dell’ASL e dell’ARPA di Latina, gli amministratori di Ecoambiente Srl e l’Amministratore Unico di Indeco Srl, il Dott. Giorgio Cardona.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto