scuola

Il tempo pieno salva in extremis la primaria del Gionchetto

Il Comune: "Pianteremo un albero per ogni nuovo iscritto". Il pasticcio del dimensionamento

LATINA – Il tempo pieno salva la scuola primaria del Giochetto. E il Comune festeggia piantando nel giardino un albero per ogni nuovo alunno.

Un numero di bambini di 6 anni che supera di pochissimo il minimo di 14 alunni previsto dalla legge (15,16, forse 17 non viene specificato ) sono stati iscritti alla prima elementare del plesso dove nessuno si iscrive da due anni anche a causa di un piano di dimensionamento scolastico che ha voluto ostinatamente accorpare il Giochetto  alla Alessandro Volta, che si trova in tutt’altra zona della città, in barba al principio di prossimità enunciato dalla legge. Risultato: esattamente l’opposto di quello cui mirava la creazione degli istituti comprensivi. Oltre alla spending review, infatti, mettere insieme materna, primaria e medie sotto una stessa dirigenza doveva facilitare la fidelizzazione degli alunni. In questo caso ha invece creato problemi a due scuole, ma il piano di dimensionamento non è stato toccato.

Oggi comunque, la notizia è buona e il Comune spiega in una nota  che “le iscrizioni raccolte per il prossimo anno scolastico sono sufficienti per formare una nuova classe prima e scongiurare la chiusura del plesso che avrebbe lasciato il quartiere sprovvisto del grado di istruzione primaria e di un luogo di aggregazione importante in una zona difficile e trascurata da sempre”.  Un risultato ottenuto attraverso un impegno sul campo e incontri con le famiglie promossi dall’Assessore alla Scuola Antonella Di Muro,  con le consigliere comunali Maria Grazia Ciolfi e Loretta Isotton,

La Di Muro ha annunciato anche la volontà dell’Amministrazione di investire sulla scuola del Gionchetto per farne una scuola pilota: “Oltre all’attivazione del tempo pieno a partire dalla prossima stagione scolastica c’è l’intenzione di promuovere attività extracurriculari, progetti di alternanza scuola-lavoro da condividere con l’Istituto Agrario San Benedetto, di intercettare sponsorizzazioni per un progetto musicale che coinvolga non solo gli alunni, ma l’intero quartiere”.

Nel giardino della scuola intanto verranno messi a dimora tanti nuovi alberi quanti sono i nuovi iscritti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto