il commento

Gestione rifiuti a Latina, il sindaco Coletta: “Con il parere Anac, ancora più spediti verso l’Azienda Speciale”

Ci sarà una nuova proroga alla Latina Ambiente, poi il passaggio in Consiglio

 

LATINA – “Sistemato il bilancio le nostre energie saranno concentrate sull’Azienda Speciale per i rifiuti con rinnovata fiducia di essere sulla strada giusta. Avevamo studiato molto, prima di esprimere i nostri dubbi e fermare la gara europea. Il parere dell’Anac ci dice che non abbiamo sbagliato “.

Il sindaco di Latina Damiano Coletta, dopo aver celebrato in aula consiliare le nozze dell’assessore Felice Costanti, parla dell’argomento del giorno a margine della presentazione di Lievito, la rassegna culturale di Rinascita Civile che sta per partire. Acquisito il parere dell’Autorità nazionale anticorruzione che certifica che il tempo trascorso da agosto ad oggi non è stato perso, ma anzi è servito a procedere con maggiori certezze sulla strada dell’in-house (evitando i rischi di una gestione esternalizzata), il primo cittadino spiega che non ci sono i tempi per evitare una nuova proroga alla Latina Ambiente (troppo vicina la scadenza che è il 30 giugno) ma che la procedura dovrebbe essere completata prima della fine dell’estate: “Mi auguro che si possa essere pronti per settembre “, spiega.

“Il primo passo è preparare entro 30 giorni all’Anac una relazione sul nostro programma, poi produrremo il piano industriale dell’Azienda Speciale, quindi andremo in Consiglio comunale per spiegare le nostre ragioni, peraltro già condivise dalla Regione Lazio”.

ASCOLTA

La richiesta dell’ente, all’organismo presieduto da Raffaele  Cantone, risale ad ottobre scorso. Dopo sei mesi la pronuncia ha dato ragione all’assessore all’Ambiente Roberto Lessio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto