operazione della GdF

Arrestati tre usurai di Cisterna. La vittima un imprenditore di Velletri

L'uomo ha pagato 165mila euro e un Rolex, ne aveva ricevuti 32mila

LATINA –  Un’indagine lampo fatta con intercettazioni telefoniche, appostamenti e pedinamenti. Così i militari del comando provinciale Latina della Guardia di Finanza,  hanno arrestato tre uomini di Cisterna accusati di usura ed estorsione. La loro vittima era un imprenditore di Velletri che aveva chiesto a più riprese somme per  32 mila euro  e ne ha dovuti restituire 165 mila. In pagamento ha dato anche l’orologio, un Rolex. Gli interessi in alcuni casi raggiungevano il 90%.

Le perquisizioni domiciliari sono scattate nel pomeriggio di oggi quando sono stati eseguiti  tre provvedimenti di custodia cautelare, due in carcere ed uno ai domiciliari, nei confronti di F.B. di  42 anni, F.M., di 41 e B.D.R. di 40, tutti residenti a Cisterna,  due dei quali pregiudicati con reati specifici.
“Il modus operandi – spegano i finanzieri –  era studiato in modo da non impedire alla vittima di affrancarsi del debito contratto, ma allo stesso tempo gli usurai pur utilizzando metodi intimidatori, si mostravano sempre disponibili ad elargire ulteriori somme di denaro a fronte di richieste d’interessi crescenti in caso di pagamenti ritardati”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto