a Formia

Libri per dislessici, ipovedenti e autistici: “Vietato non Sfogliare”

Mostra multimediale di libri speciali e audiovisivi nella biblioteca comunale

FORMIA – E’ dedicata a chi vede poco o nulla, oppure non sente, a chi ha difficoltà a seguire l’ordine delle lettere e chi a decifrarne il significato, “Vietato non sfogliare”, la mostra multimediale di libri speciali e audiovisivi promossa dalla biblioteca comunale “La Casa dei libri” di via Cassio.  “Oltre ogni difficoltà, quello alla lettura è un diritto che spetta a tutti, senza alcuna limitazione”, dicono dall’associazione “Area Onlus” di Torino, che ha organizzato l’evento parte del progetto “Un libro per tutti”, presentato dal Comune di Formia e finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito del bando “Io Leggo”.

Hanno visitato la mostra più di 400 alunne e alunni delle scuole dell’Infanzia ed Elementari di Formia per conoscere una selezione di oltre 90 testi scritti in Lingua dei Segni Italiana e Braille o tradotti in simboli; libri tattili per non vedenti, volumi ad alta leggibilità per superare le difficoltà di lettura con caratteri e versioni tipografiche facilitate, audiolibri e silent book. Produzioni editoriali nate per aiutare bambini con disabilità sensoriali, motorie, intellettive o comunicative a superare i propri deficit attraverso l’uso di codici diversi, calibrati sulle esigenze del lettore, per appassionarsi seguendo il linguaggio più consono alle proprie capacità.

La mostra è stata accompagnata da laboratori interattivi attraverso cui le alunne e gli alunni delle scuole hanno avuto l’opportunità di approfondire il tema della disabilità e di scoprire i bisogni dei compagni di classe. La rappresentazione per nulla stereotipata che è emersa della disabilità ha aiutato bambini, insegnanti e genitori ad affrontare l’argomento con maggiore consapevolezza, ad acquisire le conoscenze necessarie a definire un approccio più efficace ed umano.

Le  operatrici di “Area Onlus” hanno garantito percorsi di formazione destinati a bibliotecari ed operatori del settore socio-educativo. Parallelamente, il Comune di Formia è in procinto di dotare “La Casa dei libri” degli strumenti librari e informatici che servono per garantire la piena accessibilità della biblioteca ai bisogni dell’utenza speciale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto